Home Cultura Saracena borgo delle eccellenze enogastronomiche

Saracena borgo delle eccellenze enogastronomiche

  Al via i lavori nel centro storico per una serie di iniziative legate alla valorizzazione dei prodotti di qualità 

85
0
Il sindaco Renzo Russo

SARACENA (Cs) – Valorizzare i prodotti tipici di qualità che hanno fatto grande il nome di Saracena in Italia e nel mondo e allo stesso tempo proseguire il percorso di riqualificazione del centro storico, attraverso i finanziamenti capitalizzati con il Bando dei Borghi della Regione della Calabria.

E’ questo l’intento dell’amministrazione comunale Russo.

“Saracena è ormai un cantiere a cielo aperto che avrà il compito di riqualificare il volto del borgo delle eccellenze enogastronomico che proprio quella potenza attrattiva delle sue gemme alimentari e vitivinicole vuole puntare per un turismo esperienziale e sostenibile”, affermano dal municipio.

Stamattina sono stati consegnati alle imprese appaltatrici i lavori che – dopo la partenza dei valori riguardanti la riqualificazione dell’ex Municipio che ospiterà la Casa del Moscato di Saracena e l’Enoteca ed Elaioteca del Pollino, dell’edificio di via Sette Dolori e dell’Orto Mastromarchi – interesseranno alcuni percorsi urbani.

In particolare Piazza Scarano, via Scarano, la scalinata che porta alla Chiesa di Santa Maria del Gamio, via Sette Dolori fino ad arrivare a ‘Piano Don Paolo’ e al Vecchio Municipio, via Guantai, piazza Matteotti e un tratto di via Vittorio Emanuele vedranno interventi di recupero propedeutici ad ospitare una serie di iniziative legati ai prodotti tipici di qualità e la storia di Saracena.

«Puntiamo sulla nostra identità enogastronomica, storica e culturale per attrarre turismo e far nascere nuovi segmenti di economia sostenibile e duratura. Il nostro auspicio – ha commentato il sindaco, Renzo Russo – è che accanto alle iniziative sostenute dal bando dei Borghi possano prendere forma attività di privati, sia culturali che imprenditoriali, che possano ridare vita, finalmente, a questi luoghi ricchi di storia, tradizioni, identità».

L’amministrazione si scusa, infine, con i residenti del centro storico per “i disagi che i cantieri provocheranno fino al termine dei lavori, ma confida nella collaborazione di tutti per rendere questo periodo meno disagevole”.

Articolo PrecedenteIl nuovo prefetto di Vibo Valentia in visita al Comune
Prossimo ArticoloGaranzia del diritto alla salute, Caloveto ringrazia medico di base