La direttrice artistica di “Una ragazza per il cinema”, Graziella Marcone

PAOLA (Cs) – La Scuola Cinematografica della Calabria apre una nuova sede a Paola, spinti dalle tante richieste sul territorio cosentino, e allo stimolo di Graziella Marcone, sotto la direzione di Lele Nucera, che con dedizione e impegno straordinario completa un sogno condiviso

Si tratta di una opportunità senza precedenti con l’arrivo della rinomata Scuola Cinematografica della Calabria, essendo famosa per la pratica sul set, trasformando appassionati di cinema in veri e propri attori di successo.

La SCC è stata la culla di numerosi allievi che hanno ottenuto ruoli importanti  in emozionanti produzioni cinematografiche Nazionali e Internazionali. Oggi, con l’apertura della sua nuova sede a Paola, offre una straordinaria opportunità a chi sogna di calcare i palcoscenici del cinema e della recitazione. Questa iniziativa è stata resa possibile grazie al lavoro instancabile e alla passione contagiosa della referente Graziella Marcone, con la guida e l’ispirazione di Lele Nucera, il direttore della Scuola Cinematografica della Calabria.

I corsi proposti spaziano dalle tecniche di recitazione cinematografica e teatrale all’arte dell’improvvisazione, dalla perfezione della dizione e fonetica all’approfondimento della storia del cinema.

Gli studenti avranno l’occasione di lavorare a stretto contatto con istruttori esperti e professionisti dell’industria cinematografica, ottenendo una formazione pratica e teorica di altissimo livello.

Le lezioni si svolgeranno presso il Centro Sportivo “Il Gabbiano,” in Via degli Itali, 5, 87027 Paola (CS).

Per ulteriori dettagli e per iscrizioni, contattare: segreteria Sede Principale SCC, 349 570 3535; referente per la sede di Paola, Graziella Marcone, 347 695 4969

«Unisciti a noi e preparati a intraprendere un viaggio emozionante verso il mondo del cinema con la Scuola Cinematografica della Calabria»

stefaniasapienza@calabriainchieste.it

Articolo PrecedenteVI edizione Sguardi a Sud: il 12 novembre, a Mendicino va in scena “Antigone – una donna di Calabria”
Prossimo ArticoloUna delegazione dello Smi ha incontrato a Montecitorio Marina Sereni, responsabile Sanità del Partito democratico