CROTONE – «Amadeus ha portato un entusiasmo straordinario, lo ringrazio molto per il lavoro che svolge e per averlo voluto svolgere in Calabria con L’anno che verrà».

Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione de ‘L’anno che verrà’, il capodanno della Rai che domani sarà trasmesso in diretta da Crotone.

«Crotone è una città con grandi potenzialità, purtroppo inespresse dal punto di vista turistico: ha un mare straordinario, ha un territorio nel quale è immerso il mito della Magna Graecia».

«È la città di Pitagora, è una città che dista pochissimo da una montagna spettacolare.
Quindi è una città che può davvero fare del turismo il suo driver di sviluppo, e sono molto felice che ci sia questo importante evento di promozione territoriale».

Rai: Occhiuto, in pochi mesi Calabria è entrata nelle case di 50mln di italiani

«L’accordo che abbiamo fatto con la Rai è un accordo che è stato finora molto utile per la Calabria. C’è questa iniziativa che oggi presentiamo, ‘L’anno che verrà’, che è di straordinaria importanza, con un cast stellare».

«Ma nell’accordo biennale che abbiamo fatto con la Rai abbiamo previsto anche 50 spazi annuali in altrettante produzioni Rai per promuovere le straordinarie ricchezze di questa Regione».

«Solo i primi spazi, quelli che sono andati in onda negli ultimi mesi, hanno fatto entrare la Calabria nelle case di 50 milioni di italiani».

Gli ascolti ci dicono che queste trasmissioni che hanno descritto la montagna calabrese, i borghi calabresi, la cultura calabrese, il mare calabrese, sono state viste da 50 milioni di italiani».

«Quindi, grazie alla Rai che riesce ad essere un’impresa che sa fare promozione del territorio ed è riuscita a promuovere molto bene questa straordinaria Regione».

Governo regionale lavora per promuovere territorio e per risolvere problemi

«Governo una Regione straordinaria ma complicata, quindi ho il dovere di promuovere il nostro territorio, di farlo conoscere per le ricchezze che ha, perché si parla spesso dei problemi della Calabria e non delle ricchezze che ha».

«Mentre si svolge questa opera di promozione è importante intervenire, come si sta facendo, ad esempio sulle infrastrutture.

«E sono molto felice perché nelle prossime settimane verranno consegnati i lavori della Strada Statale 106 del tratto tra Crotone e Cutro, verranno banditi i lavori per l’elettrificazione della linea ferroviaria Jonica, ci saranno importanti investimenti sul sistema aeroportuale, perché ci saranno compagne aeree che faranno più rotte dalla Calabria».

«Bisogna intervenire per affrontare i problemi e per fare in modo che non diventino una barriera allo sviluppo del territorio».

Articolo PrecedentePerquisizione in un negozio di articoli sportivi: sequestrati 75 chili di materiale pirotecnico occultati
Prossimo ArticoloInnalzato il livello di sicurezza nel Cosentino: circa 700 arresti e 5.843 persone denunciate in stato di libertà