Home Calabria Il segretario Pd: «Boom di tesserati, il nostro circolo si riconferma tra...

Il segretario Pd: «Boom di tesserati, il nostro circolo si riconferma tra i primi della provincia»

Locane: «Piu di cento nuovi iscritti e una fiorente platea di giovani è il risultato della chiusura del tesseramento»

23
0
Fabio Lo Cane

PAOLA (Cs) – «Un boom di tesseramenti registrato al Circolo del Partito Democratico di Paola. Piu di cento nuovi iscritti e una fiorente platea di giovani è il risultato della chiusura del tesseramento».

La notizia è stata diffusa dal segretario del Partito democratico di Paola, Fabio Locane.

«Il Partito Democratico di Paola – aggiunge – si riconferma tra i primi circoli della provincia di Cosenza. Un risultato che riconosce l’importanza e il senso di responsabilità del Partito Democratico e dimostra  che il circolo di Paola, sebbene siano in atto tentativi per far credere il contrario, gode di buona anzi di ottima salute».

È quanto affermano entusiasti i dirigenti del circolo locale del Pd di Paola che esprimono viva soddisfazione per il risultato raggiunto.

«Risultato che – evidenziano i democratici-  è la chiara dimostrazione che i cittadini del nostro paese sono attenti osservatori della realtà e hanno ben capito le dinamiche in atto nel governo della Città.

I nostri concittadini hanno compreso chiaramente che chi non è più nel partito, è andato via perché ha tradito quei valori e principi fondanti rispetto ai quali non possono esistere posizioni ambigue nel gruppo».

«L’entusiasmo con il quale è stata accolta la campagna di tesseramento è il segnale più genuino della consapevolezza acquisita da tanti che riconoscono in noi coloro che sono disposti a lottare per il bene comune, quelli realmente pronti a scendere in piazza accanto a loro per tutelare i loro diritti».

«A questo punto – concludono – continueremo il nostro cammino senza abbassare mai la guardia. Con uno sguardo sempre vigile e attento sull’operato degli organi di governo, pronti ad intervenire laddove vi sia violazione dei diritti dei cittadini del nostro paese, consapevoli di essere un forte punto di riferimento per una larga fetta degli abitanti della nostra amata Città».

Articolo PrecedenteCanoni idrici 2010 e 2011, non c’è prescrizione: nuova vittoria del Comune di Paola
Prossimo Articolo«Sui 4000 tirocinanti calabresi occorre fare fronte comune», lettera aperta alla deputazione Calabrese