Il carcere di Rossano

CORIGLIANO – ROSSANO – Una nuova aggressione ad un agente della polizia penitenziaria si è verificato nel carcere di Rossano.

A rendere noto l’episodio è stato il Sappe. Secondo quanto riferito dal sindacato, un detenuto posto in partenza si è rifiutato di farsi perquisire e ha aggredito un agente con calci e pugni.

Grazie al pronto intervento degli altri colleghi è stato evitato il peggio. «Da quanto si apprende – affermano Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e Francesco Ciccone, segretario regionale – l’agente, nonostante l’aggressione, ha evitato di andare in ospedale per garantire il servizio, a causa della carenza di organico. Elevatissimo il senso di responsabilità e il sacrificio dello stesso».

Articolo PrecedenteL’assessore Focetola: «La città di Paola punta a una raccolta differenziata di qualità»
Prossimo ArticoloManifesti contro l’autonomia differenziata, l’associazione “Colpo” rilancia la protesta de “La Base”