Dorina Ambrosi e Roberta Provenzano

SAN LUCIDO (Cs) – I consiglieri comunali di minoranza del gruppo Avanti San Lucido, Roberta Provenzano e Dorina Ambrosi, raccolgono le lagnanze della popolazione per la carenza di acqua potabile (interruzioni o riduzioni di portata) in diverse zone del paese, bacchettando l’amministrazione De Tommaso che parlava di una “San Lucido internazionale” e prometteva benessere in periodo elettorale.

«Nelle ultime ore – denunciano – ci sono pervenute diverse segnalazioni da parte di nostri concittadini che lamentano, in diverse zone del paese, l’interruzione o la riduzione della portata dell’acqua potabile.

Abbiamo appreso dell’intervento dalla Sorical in data 12 giugno scorso, tuttavia, chiediamo di conoscere le ragioni per cui, a distanza di due giorni dalla programmata riparazione, ancora la cittadinanza non riesca ad usufruire di un diritto primario. Siamo alle solite!

Che fine hanno fatto le promesse elettorali di risolvere il problema della mancanza di acqua nel nostro Comune?

L’auspicio è che il servizio venga presto ripristinato per evitare ulteriore disagi ai cittadini, in particolar modo per le fasce più deboli, in questo periodo di caldo intenso, pur nella consapevolezza che tali interventi non sono affatto sufficienti.

Oltre ogni vano proclamo, il Sindaco dovrebbe rispettare gli impegni assunti in campagna elettorale e risolvere definitivamente il problema, persistente da anni! E mentre i mezzi pesanti continuano a circolare indisturbati per le strade del centro del paese, nella nostra città (internazionale!) continuano a mancare i servizi essenziali.

E l’estate ancora non è iniziata!», concludono Roberta Provenzano e Dorina Ambrosi.

Articolo PrecedenteScontro tra auto e camion lungo la Ss106 a Trebisacce: grave un 40enne
Prossimo ArticoloIl Cosenza ha riscattato l’attaccante Gennaro Tutino dal Parma