Home Politica «La gestione del sindaco De Tommaso è un fallimento annunciato»

«La gestione del sindaco De Tommaso è un fallimento annunciato»

“Avanti San Lucido”: «L'inerzia amministrativa è sotto gli occhi di tutti e la stagione estiva, già iniziata altrove, è alle porte». Ecco tutte le anomalie denunciate

145
0
Dorina Ambrosi e Roberta Provenzano di "Avanti San Lucido"

SAN LUCIDO (Cs) – «Un fallimento annunciato, tanto nella gestione amministrativa, quanto nella programmazione politica».

L’impietoso riferimento del gruppo consiliare di minoranza Avanti San Lucido, rappresentato dai consiglieri Roberta Provenzano e Dorina Ambrosi, è rivolto alla «inerzia» dell’amministrazione comunale guidata da Cosimo De Tommaso.

E Avanti San Lucido, entrando nel merito, espone fatti e circostanze alla base della sua reprimenda.

«Nei giorni scorsi – ricorda – è stato approvato un bilancio su cui lo stesso revisore ha espresso esplicite riserve e che la maggioranza ha comunque votato, nonostante le criticità, mai sanate, esposte dalla Corte dei Conti».

E aggiunge: «L’imbarazzante assenza di una seria politica rivolta al sociale e alle fasce deboli della nostra popolazione è quello che rimane dei proclami elettorali».

Ecco altre vicende a dir poco piccanti: «E cosa ci restituisce in termini di opere e strutture il finanziamento del porto? Lo stallo totale!

L’inerzia amministrativa è sotto gli occhi di tutti e la stagione estiva, già iniziata altrove, è alle porte. Cosa dire poi sullo stato di abbandono in cui versa il lungomare? Basta rattoppare alla meno peggio? Questo è ciò che meritano i sanlucidani?

Una programmazione estiva che fa leva sull’iniziativa dei privati (a cui vanno i nostri ringraziamenti per l’impegno profuso in questi anni per supplire alle croniche mancanze della politica!)».

L’appello di Avanti San Lucido, dunque, ancora una volta, «è rivolto verso la maggioranza, o parte di essa, nella speranza che in un sussulto di autonomia possa trovare la forza per rifugiare da una condizione di subalternità che è, da troppo tempo, ostacolo al corretto esercizio democratico, amministrativo e politico nel nostro Paese».

Ma v’è dell’altro. I camion, ad esempio, «cavallo di battaglia della campagna elettorale del Sindaco: strade invase e traffico congestionato dai mezzi pesanti, questa la fotografia della Città internazionale del primo cittadino».

E poi? Ecco ancora: «Che fine ha fatto, poi, il progetto della strada alternativa per evitare il passaggio dal centro abitato? Vani proclami. Fumo negli occhi dei sanlucidani.

E la situazione dell’impianto fognario? Cambiare tutto, in facciata, affinché tutto resti come è, affermava Tancredi Falconeri ne “Il Gattopardo”. Ed è proprio ciò che accade a San Lucido. Con la beffa (oltre al danno!) che neppure la facciata è cambiata, se non in peggio», concludono Provenzano e Ambrosi.‎

Articolo PrecedenteSpacciavano nel centro urbano di Cosenza, cinque arresti (VIDEO)
Prossimo ArticoloLe Mans: presidente Consiglio Calabria, Fuoco orgoglio regione