CETRARO (Cs) – È tornata in mare questa mattina l’esemplare di tartaruga Caretta Caretta che nei giorni scorsi era rimasta impigliata in una rete da pesca. L’animale era stato subito soccorso dagli stessi pescatori che avevano allertato la Guardia costiera di Cetraro.

Dopo la visita del veterinario l’esemplare era stato trasferito presso il Centro di recupero tartarughe marine per le cure del caso. Tornata in salute, la tartaruga è stata portata in spiaggia dagli esperti del Centro recupero insieme al personale della Guardia costiera e piano piano ha potuto riprendere il largo, tra gli applausi dei bagnanti.

«Oggi abbiamo vissuto un momento straordinario e commovente a Cetraro – commenta il sindaco Ermanno Cennamodal suo profilo social –  Una meravigliosa tartaruga Caretta ha fatto ritorno al suo ambiente naturale: il mare.

Questa tartaruga grazie all’instancabile lavoro della Capitaneria di Porto, dei volontari e degli esperti, ha recuperato le forze necessarie per affrontare di nuovo il suo mare.

Vederla riprendere il largo è stato un momento di pura gioia e speranza – prosegue Cennamo –

Cetraro si conferma ancora una volta un luogo di amore e rispetto per la natura.

La nostra comunità ha dimostrato che, con la giusta dedizione, possiamo fare la differenza nella vita di questi incredibili esseri marini. Mentre la tartaruga nuotava verso la libertà, non potevamo fare a meno di riflettere sull’importanza di proteggere i nostri mari e i loro abitanti.

Ogni piccolo gesto conta: ridurre l’uso della plastica, rispettare gli habitat naturali e sostenere le iniziative di conservazione.  Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a questa meravigliosa avventura di rinascita – conclude il sindaco –   Che questo momento ci ispiri a continuare a proteggere e celebrare la bellezza del nostro pianeta».

fiorellasquillaro@calabriainchieste.it

 

Articolo PrecedenteIl primo cittadino di San Cosmo Albanese ha incontrato in Albania il Sindaco della Città di Mirdita, Albert Melishy
Prossimo ArticoloSequestrati 5 chili di droga nascosti in un magazzino nel centro storico di Paola