Home Politica I consiglieri comunali del gruppo Futura Belvedere contestano la gestione Cascini

I consiglieri comunali del gruppo Futura Belvedere contestano la gestione Cascini

«Abbiamo ravvisato nel Comune di Belvedere Marittimo un calo sensibile dei voti espressi a Forza Italia (partito del sindaco, della vicesindaca e di quasi tutta la maggioranza)»

932
0
Il Comune di Belvedere Marittimo

BELVEDERE MARITTIMO (Cs) – I consiglieri comunali del gruppo Futura BelvedereFilippo Perrone (capogruppo), Giovanni Martucci ed Eugenio Greco, in una recente riunione, all’esito delle recenti elezioni europee, annunciano una serie di incontri aperti ai partiti, associazioni, cittadini che non approvano l’operato dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Cascini per preparare un nuovo progetto di città.

«Il gruppo – fa sapere Futura Belvedere in una nota stampa – ha ravvisato nel Comune di Belvedere Marittimo un calo sensibile dei voti espressi a Forza Italia (partito del sindaco, della vicesindaca e di quasi tutta la maggioranza)

Escono più forti il Partito democratico, Alleanza Verdi Sinistra e su tutti Fratelli d’Italia. Siamo ansiosi di assistere alle verifiche che l’intera giunta dovrà fare, se lo farà, all’interno e con i vertici provinciali e regionali di Forza Italia.

Oppure – attacca il gruppo –  più semplicemente, quando non si è coinvolti direttamente si fa una campagna elettorale allo stesso modo di come si curano le contrade a Belvedere Marittimo, ossia, alla carlona.

Tante promesse e poi “chi si è visto, si è visto” e arrivederci alle prossime elezioni amministrative».

Il gruppo Futura alla luce delle proprie scelte «intende organizzare a partire da questo mese di giugno una serie di incontri con le forze politiche, sociali e associative che non condividono il percorso di questa amministrazione comunale.

Gli incontri serviranno a evidenziare le proprie identità e cercare contestualmente quello che si condivide. Vogliamo mettere in atto un progetto di città e una visione a medio e lungo termine così da accogliere tutte le forze che pensano si possa e si debba fare meglio e più in fretta.

Basta guardare i paesi limitrofi per convincerci che tutto è possibile. Ogni giorno di amministrazione in più lasciato a Cascini – conclude Futura Belvedere – è un pezzo di futuro tolto a noi e alle future generazioni».

fiorellasquillaro@calabriainchieste.it

Articolo PrecedenteMancata riscossione, debiti e conti sballati: caposettore a valanga
Prossimo ArticoloMareggiate a Cetraro, torna fruibile l’ultimo tratto della spiaggia di Lampetia