In palio c’è un posto in finale e Inghilterra e Olanda non vogliono lasciarselo scappare,

per tanti motivi: ad esempio, la nazionale di Gareth Southgate vuole riscattare la sconfitta di Euro 2020 a Wembley contro l’Italia e rispedire al mittente le tante critiche fin qui piovutegli; quella ‘oranje’ torna a giocare una semifinale di un Europeo a distanza di 20 anni dall’ultima volta, quando fu battuta dal Portogallo di Cristiano Ronaldo a Euro 2004.

E anche nell’edizione vinta nel 1988 gli Oranje affrontarono gli inglesi: un 3-1 decisivo nei gironi grazie alla tripletta di Marco Van Basten. Elogia il gruppo Southgate nella conferenza stampa della vigilia: «Sono molto fortunato ad avere un gruppo di giocatori favoloso, lavoriamo come una squadra e lo abbiamo sempre fatto. Il modo in cui tutti i 26 hanno legato nelle ultime settimane è stato speciale, metà della squadra non aveva esperienza di tornei. Questa è l’occasione per fare la storia».

Su che squadra schiererà Southgate non si sbilancia, ma lascia intendere che Shaw potrebbe partire titolare: «E’ stato infortunato per quattro mesi. Dobbiamo decidere se è pronto a giocare titolare, ma siamo molto contenti di riaverlo a disposizione». In Inghilterra non sono mancate le polemiche per la designazione dell’arbitro Felix Zwayer, condannato anni fa per calcioscommesse, e scelto per dirigere la semifinale contro l’Olanda. Il fischietto tedesco, 43 anni, qualche anno fa era stato pesantemente criticato da Jude Bellingham, all’epoca centrocampista del Borussia Dortmund, per il suo passato non proprio irreprensibile, e ora a Londra si temono possibili ritorsioni o vendette del direttore di gara.

Sul tema Southgate non si sbilancia: «Tutti sanno come tratto gli arbitri, con il massimo rispetto per ognuno. Non mi preoccupa chi sia l’arbitro, sarà di altissimo livello perché è così che l’Uefa prende le decisioni. Non è nemmeno una considerazione».

A presentare la vigilia della semifinale di domani con il ct della nazionale dei Tre Leoni il capitano Harry Kane: «Memphis Depay e Wout Weghorst? Sono due attaccanti diversi, chiunque giochi porta qualcosa di diverso alla squadra olandese. Sono due attaccanti molto bravi ed essere in una semifinale di un campionato europeo significa che stanno giocando bene. Speriamo di riuscire a tenerli buoni, ma sarà sicuramente un compito difficile. Siamo concentrati su quello che possiamo fare per fare male anche a loro ed è per questo che ci stiamo preparando».

Kane parla poi delle ‘pressione’: «Quelli che hanno avuto più esperienza sanno cosa significa giocare per l’Inghilterra nei tornei più importanti. Man mano che miglioriamo, le aspettative aumentano. Ognuno di noi affronta la cosa in modo diverso. Sappiamo cosa dobbiamo fare. Abbiamo una partita molto importante, una partita molto dura per la quale dobbiamo essere pronti. Ci siamo preparati per questo».

L’ennesimo flop dei trasporti tedeschi ha costretto l’Olanda ad annullare la conferenza stampa del ct Koeman e di Akè: «La squadra olandese non arriverà a Dortmund prima di stasera. A causa di un blocco sui binari, il servizio ferroviario previsto tra Wolfsburg e Dortmund è stato cancellato – si legge nella nota della federcalcio olandese – La squadra arriverà a Dortmund in aereo questa sera alle 21.20. Per questo motivo la conferenza stampa nello stadio del Borussia Dortmund con il ct Ronald Koeman e Nathan Ake, che era prevista per le 19.45, purtroppo non potrà avere luogo. Stiamo attualmente cercando altre opzioni» (ansa).

Articolo PrecedenteRapina in un centro diagnostico, malviventi incastrati dalle telecamere e da un video social
Prossimo ArticoloOcchiuto incontra Sudhof: premio Nobel per la medicina. «Calabria splendida e piena di opportunità»