Home Calabria Arriva a Bisignano la rassegna enologica “Le Strade del Rosato”

Arriva a Bisignano la rassegna enologica “Le Strade del Rosato”

La rassegna enologica aperta a tutti, è promossa dall'associazione culturale Città Futura e il team Bollizine con il patrocinio del Comune di Bisignano e della Provincia di Cosenza

144
0

BISIGNANO (Cs) – “Le Strade del Rosato” in tour arriva per il primo anno il 12 luglio 2024 a Bisignano. La rassegna enologica aperta a tutti, è promossa dall’associazione culturale Città Futura e il team Bollizine guidato dal giornalista e sommelier Tommaso Caporale con il patrocinio del Comune di Bisignano e della Provincia di Cosenza.

Non perdete l’occasione di conoscere la selezione delle migliori etichette di vini provenienti anche da altre regioni d’Italia, da abbinare a specialità gastronomiche locali.

Un appuntamento da non perdere a partire dalle ore 11:00 “Aperitivo in cantina” passeggiata tra i vigneti e degustazione presso l’azienda agricola “Le Conche”, contrada Franci, Bisignano.

A seguire alle ore 19:00 visita e laboratori presso la scuola di liuteria via Duomo, Bisignano a cura del M° Andrea Pontedoro; seminario sull’antico metodo costruttivo della famiglia De Bonis a cura del M° Rosalba De Bonis.

Dalle ore 20 alle ore 24, apertura banchi degustazione vini rosati, alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo, proposte gastronomiche locali a cura e sapienza di Espedito Bisignano (Braceria The Butchers) e da Espedito Ammirata (Mammarè – Pizza e Chiuriti).

Alle ore 20: 30 cooking show con Espedito Ammirata e il maestro pizzaiolo Luciano Sorbillo, master class sulle bollicine rosè a cura di Tommaso Caporale. Ore 22:00 contaminazioni musicali con Francesco Miniaci Trio in Concerto e per finire in tarda serata dj set corner a cura del Prestige Lounge bar.

«Sono estremamente soddisfatto – sottolinea l’assessore all’agricoltura Francesco Chiaravalle del comune di Bisignano – di aver inserito Bisignano tra le tappe nazionali “Le Strade del Rosato”, iniziativa rivolta alla promozione e valorizzazione del territorio.

Il nostro obiettivo – continua l’assessore Chiaravalle – è quello di un forte impatto promozionale a carattere turistico-culturale, attraverso attività rivolte alla conoscenza del patrimonio storico, artistico, monumentale e soprattutto enogastronomico identitario del paese.

La volontà è quella di proseguire sulla strada di uno sviluppo economico e di riqualificazione del territorio, a dimostrazione che si può dare vita a disegni di comunità che recuperino il patrimonio sociale e ridando centralità alle esigenze del cittadino», conclude l’assessore Francesco Chiaravalle.

Articolo PrecedenteAutonomia differenziata, monito dei sindaci dei cinque capoluoghi all’Anci
Prossimo Articolo“Fare Paese” è il titolo del Festival che animerà San Lorenzo Bellizzi