Home Calabria Strada statale interrotta a Coreca, riapertura prevista per domattina

Strada statale interrotta a Coreca, riapertura prevista per domattina

Non sarà una apertura su un’unica corsia, ma completa, così come evidenziato dal sindaco Vincenzo Pellegrino «per facilitare al massimo la circolazione lungo l’importante arteria»

123
0
Il tratto di statale 18 dove si è verificata la frana

AMANTEA – Nel pomeriggio di oggi si è tenuto un vertice operativo tra Anas, Comune e tutte le parti coinvolte per decidere sulla riapertura della strada statale 18. Al termine del sopralluogo effettuato dai tecnici è stato deciso all’unanimità di consentire il transito della viabilità lungo il bypass di Coreca già dalle ore 8 di domani mattina. Non dunque una apertura su un’unica corsia, ma completa, così come evidenziato dal sindaco Vincenzo Pellegrino «per facilitare al massimo la circolazione lungo l’importante arteria».

La strada era stata chiuso lunedì 23 gennaio, a seguito di una frana che aveva interessato il costone che sovrasta il vecchio tracciato dalla statale 18 nel tratto tra Coreca e La Tonnara. Alcuni massi erano precipitati sull’arteria, senza provocare fortunatamente danni a cose o persone.
Ma subito erano scattate le operazioni per mettere in sicurezza l’area che per questo era stata interrotta. Una scelta che, per la concomitante chiusura della galleria di Coreca (interessata ad opere di manutenzione straordinaria da parte dell’Anas e tratto principale della Tirrenica), aveva causato enormi criticità al sistema di collegamento stradale dell’intero basso Tirreno cosentino.

Da qui l’urgenza di riaprire al più presto l’arteria evidenziata anche nel corso dell’ultimo vertice tenuto in Prefettura a Cosenza. Al termine dei lavori di messa in sicurezza ad opera di una ditta incaricata dall’Anas, si è svolto un sopralluogo tra gli stessi tecnici dell’Anas, il personale del dipartimento regionale alla Protezione civile ed esponenti dell’amministrazione comunale di Amantea tra cui lo stesso sindaco.

Al termine di quell’incontro la scelta di aprire la strada e consentire il ripristino della circolazione lungo l’importante infrastruttura stradale che permette il collegamento lungo il Tirreno cosentino.

Articolo PrecedenteBrogli elettorali al Comune di Reggio Calabria, chiesto il processo per tutti
Prossimo ArticoloRiunito a Lamezia Terme il consiglio regionale della Uil Calabria: c’è pure il segretario nazionale Bombardieri