Home Calabria Oltre 2 milioni di euro per il Comune di Cosenza: fragilità e...

Oltre 2 milioni di euro per il Comune di Cosenza: fragilità e disabilità

Si tratta di «una fondamentale boccata di ossigeno per l’amministrazione comunale che vuole incidere sulle politiche sociali con interventi di spessore per lenire le condizioni di marginalità e sofferenza presenti nel nostro territorio»

134
0
Il Comune di Cosenza

COSENZA – «Abbiamo ottenuto  quattro nuovi finanziamenti, per un importo complessivo pari a circa 2 milioni e 700mila euro, dal Pnrr per progetti a sostegno delle persone con disabilità, al disagio ed alla fragilità sociale». Lo ha reso noto l’amministrazione comunale, di cui è sindaco Franz Caruso.

Si tratta di «una fondamentale boccata di ossigeno per l’amministrazione comunale che vuole incidere sulle politiche sociali con interventi di spessore per lenire le condizioni di marginalità e sofferenza presenti nel nostro territorio».

Caruso, ha espresso soddisfazione per i finanziamenti ottenuti, ringraziando «quanti, a vario titolo, hanno collaborato per la stesura di una progettazione di spessore, a cominciare dall’assessore, Veronica Buffone, alle amministrazioni comunali, al personale degli uffici competenti».

«Il mio obiettivo – ha concluso il primo cittadino – è quello di affermare a Cosenza serie politiche sociali finalizzate ad offrire un adeguato supporto al nucleo familiare in quanto elemento fondamentale e costitutivo della comunità locale ed a tutelate ogni cittadino che versa in condizioni di disagio, qualunque esso sia. Un traguardo difficile ma non impossibile da raggiungere su cui prestiamo massima attenzione».

I finanziamenti ottenuti fanno riferimento alla missione 5 del Pnrr di cui l’Ambito territoriale sociale di Cosenza è capofila per 4 linee di intervento: Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei Bambini (Cosenza capofila dell’ambito sociale n. 1), che prevede interventi di 36 mesi per sostenere le capacità genitoriali e prevenire le condizioni di vulnerabilità all’interno dei nuclei familiari, adottando il Programma P.I.P.P.I. L’importo del finanziamento è di euro 211.500; percorsi di autonomia per persone con disabilità (Cosenza capifila dell’ambito sociale n. 1). L’obiettivo generale è quello di accelerare il processo di de-istituzionalizzazione fornendo servizi sociali e sanitari di comunità e domiciliari alle persone con disabilità, al fine di migliorarne l’autonomia e offrire loro opportunità di accesso nel mondo del lavoro, anche attraverso la tecnologia informatica. L’importo del finanziamento è di euro 715.000 euro; povertà estrema – Housing First. Cosenza è Capofila del Partenariato con gli Ambiti Sociali di Rende, Montalto Uffugo, Acri, Rogliano e Praia a Mare. Si prevede che vengano attivati progetti personalizzati per ogni singola persona/famiglia con programmi di sviluppo personale per raggiungere un maggior livello di autonomia, partendo dalla sistemazione in un alloggio già disponibile o da predisporre. L’importo del finanziamento è di euro 710.000 euro; povertà estrema – Stazioni di posta. Cosenza è Capofila del Partenariato con gli Ambiti Sociali di Rende, Montalto Uffugo, Acri, Rogliano e Praia a Mare. Si prevede la realizzazione di “Stazioni di Posta”, ossia centri di servizi ed inclusione volti ad offrire attività di presidio sociale e sanitario e di accompagnamento per persone in condizione di deprivazione materiale, di marginalità anche estrema e senza dimora, per facilitare l’accesso alla intera rete dei servizi, l’orientamento e la presa in carico, al tempo stesso offrendo alcuni servizi essenziali a bassa soglia (servizi di ristorazione, di orientamento al lavoro, di distribuzione di beni alimentari, di screening e prima assistenza sanitaria, di consulenza amministrativa e legale, ecc.). L’importo del finanziamento è di 1.090.000 euro

 

Articolo PrecedenteMedici esclusi dai “ristori covid”: stato di agitazione all’orizzonte
Prossimo ArticoloNave urta alla banchina a causa del forte vento