Home Politica Comune di Paola: Pd e La Migliore Calabria dicono «no» al dissesto

Comune di Paola: Pd e La Migliore Calabria dicono «no» al dissesto

Confidano nel lavoro dell’assessore Francesca Sbano per «trovare soluzioni condivise nell’esclusivo interesse della comunità»

157
0
La riunione

PAOLA (Cs) – Si è riunita ieri la direzione del circolo di Paola del Partito Demicratico congiuntamente con i rappresentanti de La Migliore Calabria.

La riunione – molto partecipata – è stata introdotta dal segretario locale, Fabio Locane, che ha relazionato sui punti posti all’ordine del giorno.

Tra gli interventi che hanno alimentato il dibattito, quelli degli assessori Barbara Sciammarella e Francesca Sbano, del consigliere comunale Renato Vilardi, dell’ex consigliere comunale, Chiara Donato e di Graziano Di Natale.

«Tra gli spunti più importanti – sottolineano le forze politiche in un documento – abbiamo focalizzato l’attenzione sulla piaga della criminalità organizzata, sostenendo con convinzione l’operato della magistratura e delle forze dell’ordine».

«Si è poi posto l’accento – prosegue la nota – sulla necessità e sulla volontà unanime di proseguire nelle battaglie intraprese, ad iniziare dalla quella relativa alla modifica del dca N.64 ed al paventato trasferimenti della chirurgia e dell’emergenza urgenza».

«Nelle prossime ore – continua il documento – metteremo in piedi iniziative pubbliche da condividere con i cittadini e con il comitato per la tutela al diritto della salute.
Quanto alla situazione politica amministrativa si è deciso di convocare un’assemblea programmatica atteso che è trascorso un anno dalle elezioni amministrative».

«Allo stesso tempo si è dato incarico, ad una delegazione politica, di elencare al sindaco di Paola, Giovanni Politano e alle forze politiche che compongono la coalizione civica, le priorità da affrontare che vanno dalla sanità alla situazione finanziaria dell’ente».

«A tal punto – concludono PD e LMC – nonostante la grande mole debitoria, non crediamo che l’ipotesi di dissesto sia quella da intraprendere confidando quindi nel lavoro dell’assessore Francesca Sbano per trovare soluzioni condivise nell’esclusivo interesse della comunità».

Articolo PrecedentePreservare la fertilità, grande partecipazione al congresso nazionale dei medici a Cosenza
Prossimo ArticoloComuni e Istituto di credito, la DDA indaga sui “colletti bianchi”