Alunni durante una lezione a scuola

CETRARO (Cs) – Iniziativa del Comune di Cetraro in favore dei  minori provenienti da nuclei familiari disagiati che frequentano le scuole primarie e secondarie di primo grado.

L’ente ha pubblicato la manifestazione di interesse per attività di doposcuola.  Sul territorio di Cetraro, come accertato dal servizio Sociale del Comune, ci sono nuclei familiari problematici che versano in situazione di grave disagio socio-economico- educativo-ambientale, per i quali è necessario intervenire con azioni di prevenzione e di integrazione sociale e culturale.

L’assessorato ai Servizi Sociali, che fa capo all’assessore Barbara Falbo, al fine di favorire la in tutti i cittadini, la solidarietà e l’attenzione nei riguardi di situazioni di bisogno, in collaborazione con le associazioni, intende acquisire manifestazioni d’interesse per l’attività di doposcuola da parte di associazioni di volontariato, promozione sociale, culturali che hanno nel proprio statuto lo scopo di promuovere la prevenzione contro il rischio di emarginazione e devianza sociale e/o attività di recupero scolastico, con cui stipulare una convenzione.

Con questa iniziativa si intende individuare uno o più soggetti interessati alla realizzazione di attività di supporto e sostegno allo svolgimento dei compiti ed alle attività di studio, in generale e attività ludico-ricreative, in favore di minori frequentanti la scuola primaria e secondaria di primo grado per l’anno scolastico in corso.

A tal fine l’Ente mette a disposizione locali e spazi adeguati per lo svolgimento di tali attività.

Obiettivo dell’iniziativa è aiutare gli alunni nello studio, sostenere e assistere nello svolgimento e l’elaborazione dei compiti assegnati a scuola attraverso l’acquisizione di una corretta metodologia d’apprendimento, lo sviluppo di capacità logico-analitiche attraverso il lavoro individuale e di gruppo.

In particolare, l’attività di doposcuola ha tra i suoi obiettivi: assistere i bambini durante lo svolgimento dei compiti assegnati; consolidare il metodo di studio già acquisito in ambito scolastico; favorire l’acquisizione di una corretta metodologia di studio, incrementare progressivamente l’autonomia personale; promuovere la capacità di socializzazione per un migliore integrazione scolastica; stimolare la creatività e l’espressione libera dei bambini e ragazzi; promuovere la cura ed il rispetto degli ambienti e dei materiali condivisi.

Il doposcuola si effettuerà dal lunedì al venerdì per tre ore per un totale  di quattro settimane da svolgere nel mese di dicembre 2023.

L’attività sarà rivolta a circa 25 minori individuati e segnalati dal Servizio Sociale del Comunale e dall’Istituto comprensivo di Cetraro.

Al termine dello svolgimento dell’attività sarà presentata, da parte del soggetto attuatore, dettagliata relazione e rendicontazione delle spese sostenute.

La domanda di partecipazione alla manifestazione di interesse, dovrà essere presentata entro il giorno 27 novembre 2023.

fiorellasquillaro@calabriainchieste.it

 

 

Articolo PrecedenteA Mandatoriccio due nuove panchine rosse per sensibilizzare contro la violenza di genere
Prossimo ArticoloMaratona di prevenzione e sensibilizzazione contro la violenza di genere nell’istituto comprensivo “Corrado Alvaro”