Home Calabria Il consigliere di opposizione catanzarese inciampa sulle “Instagram Stories”: tutti contro Polimeni

Il consigliere di opposizione catanzarese inciampa sulle “Instagram Stories”: tutti contro Polimeni

«Attribuisce senza fondamento e con incredibile leggerezza la responsabilità della situazione attuale di un quartiere di Catanzaro all'operato del nostro sindaco»

18
0
 
CATANZARO – I consiglieri comunali Gregorio Buccolieri, Vincenzo Capellupo, Alberto Carpino, Igea Caviano, Fabio Celia, Daniela Palaia, Danilo Sergi esprimono profondo disappunto e rammarico per le recenti dichiarazioni apparse sulle Instagram Stories del consigliere di opposizione, Marco Polimeni.
«Con sorpresa e sconcerto – denunciano in una nota – abbiamo preso visione del suo commento riguardo al servizio di Rete 4 intitolato “Città da incubo: il quartiere dove comanda il clan dei rom“, nel quale si attribuisce, senza fondamento e con incredibile leggerezza, la responsabilità della situazione attuale del quartiere in questione all’operato del nostro sindaco, Nicola Fiorita.
È con un senso di profonda indignazione che osserviamo come, attraverso una narrazione distorta e priva di ogni contesto storico, si tenti di dipingere l’attuale amministrazione come l’unica responsabile delle problematiche della periferia di Catanzaro.
Al consigliere social Polimeni ricordiamo che la maggioranza politica, di cui è stato non solo parte integrante ma anche fervente esponente con ruoli di vertice, ha retto le redini della nostra comunità per venti degli ultimi venticinque anni.
Durante questo lungo arco di tempo, le criticità delle questioni che oggi affliggono alcuni quartieri della nostra città sono state consolidate e trascurate. È paradossale e ingiusto che oggi si cerchi ora di addossare le colpe di decenni di gestione alla nostra amministrazione, che si è insediata 18 mesi fa, con l’impegno di risolvere problemi ereditati e di lavorare alacremente per il bene comune, nonostante le difficili sfide che ciò comporta.
Sappiamo che il consigliere Polimeni da 18 mesi è impegnato a ripulire la sua bad reputation sui social network, dopo la pessima figura che per mesi e mesi lo ha visto al centro di ironie e meme per aver annunciato con tutta forza le dimissioni in caso di vittoria di Nicola Fiorita al ballottaggio.
Catanzaro ha scelto, ha consegnato la vittoria al sindaco Fiorita ma le dimissioni di Polimeni non sono mai state rassegnate perché per lui la poltrona conta di più dell’onesta intellettuale e della verità. Come quest’ultima storia Instagram ha dimostrato”.
Articolo PrecedentePresentata la proposta di legge che istituisce un “reddito di dignità regionale”
Prossimo Articolo«Minò incandidabile per condanna dissesto: rispettiamo sovranità popolare e magistratura»