Home Calabria Il circolo Auser di Rende presenta la nuova sede e il piano...

Il circolo Auser di Rende presenta la nuova sede e il piano di lavoro

Mercoledì 31 gennaio alle 16:30, nei locali del Museo del Presente a Rende, incontro con Hoo, Pascuzzi, Campisani, D'Orrico e Ianni

22
0

RENDE (Cs) – Il circolo Auser di Rende lascia la sua vecchia sede e si trasferisce in viale dei Giardini.

Si apre un anno di attività, dunque, all’insegna delle novità.

E si rinnova pure il legame con il territorio in un contesto che si caratterizza come quartiere definito, anche nei suoi limiti territoriali.

«Per Auser ed i suoi soci – fanno sapere dal circolo – una sfida accettata con entusiasmo perché ricca di nuove opportunità a cui ci si prepara senza trascurare le mission proprie dell’associazione: apprendimento permanente ed educazione alla cittadinanza attiva».

L’apertura del nuovo anno sociale annuncia novità anche sul piano programmatico.

Accanto alle tradizionali attività articolate in corsi e laboratori, un impegno più organico lega il circolo Auser all’Università della Calabria e la sua cosiddetta Terza Missione, nell’impegno a collaborare per lo sviluppo del territorio.

«Da qui una proposta estremamente stimolante – ne sono convinti Auser e i suoi soci – che non solo propone i temi più attuali e le problematiche più urgenti alla luce dei risultati della ricerca accademica ma si propone come strumento di indagine per avviare buone pratiche di cambiamento e innovazione sociale».

Mercoledì 31 gennaio alle 16:30, nei locali del Museo del Presente a Rende, Elena Hoo, presidente del circolo Auser di Rende presenta il piano di lavoro, aprendo le attività del nuovo anno sociale.

Interverranno:

Emanuela Pascuzzi, docente presso il dipartimento di Scienze politiche, economiche e sociali e delegata dal rettore alla Missione sociale dell’Università della Calabria;

Luigi Campisani, presidenteTerritoriale Auser;

Franco D’Orrico, segretario provinciale del sindacato pensionati italiani;

Massimiliano Ianni, segretario della Camera del lavoro di Cosenza.

L’incontro è aperto a tutti i cittadini.

Articolo PrecedenteCimitero: 17 tombe private «indecorose», il Comune di Paola “sfratta” i defunti
Prossimo ArticoloL’alta formazione agroalimentare post-diploma approda a San Giovanni in Fiore