Home Calabria La grave malattia che ha colpito il sindaco di Cetraro: tantissimi messaggi...

La grave malattia che ha colpito il sindaco di Cetraro: tantissimi messaggi di vicinanza

Vicinanza della città. Profilo social inondato di messaggi di pronta guarigione. Noi Moderati: «Non sei solo. Ti aspettiamo con ansia»

20
0

CETRARO (Cs) – Piomba come un fulmine a ciel sereno sulla città di Cetraro la notizia della malattia che ha colpito all’improvviso il sindaco Ermanno Cennamo.

Ancora sgomenta e incredula la comunità della cittadina tirrenica si è stretta in un abbraccio virtuale attorno al sindaco e alla sua famiglia inondando il suo profilo social di messaggi affettuosi di pronta guarigione.

Giovedì sera, il primo cittadino era stato trasportato d’urgenza, per un improvviso malore, presso il pronto soccorso dell’ospedale “Iannelli” di Cetraro per le prime cure del caso.

Il sindaco, come ha spiegato lui stesso in un video messaggio dal suo profilo social ai cittadini, dopo aver ringraziato il personale medico e paramedico del presidio ospedaliero cetrarese, ha spiegato che si trova ricoverato in una camera sterile all’ospedale Maggiore di Parma.

I medici gli hanno diagnosticato una brutta malattia. Circondato dall’affetto dei suoi figli, Maria Luisa, Federica, Francesco insieme al genero FeliceErmanno Cennamo si prepara ad affrontare, con coraggio e determinazione, una battaglia che si annuncia dura e difficile ma che è pronto a combattere, grazie anche all’affetto dei suoi cari e anche a quello dei suoi concittadini.

In questa tragica circostanza la comunità cetrarese  si è stretta attorno al suo sindaco inondando il suo profilo social con tantissimi messaggi di pronta guarigione e anche di telefonate di incoraggiamento.

Nel frattempo, l’attività amministrativa della giunta e del consiglio comunale, come ha specificato lo stesso Cennamo, andrà avanti ugualmente, senza sosta.

Intanto Noi Moderati di Cetraro e il Coordinamento provinciale dello stesso partito esprimono vicinanza al primo cittadino.

«Il sindaco di Cetraro Ermanno Cennamo non è  solo  a  combattere  la  sua  battaglia in quella stanzetta asettica dell’ospedale-universitario Maggiore di Parma».

È quanto afferma in una nota stampa di solidarietà e vicinanza il partito Noi Moderati sezione di Cetraro, dopo aver appreso dell’improvvisa malattia che ha colpito il primo cittadino, annunciata dallo stesso Cennamo in un video postato sul suo profilo social.

https://www.facebook.com/ermanno.cennamo/videos/1762015227634424  

«Idealmente, insieme ai suoi tanto amati figli e familiari, ci sono tutti i dirigenti e iscritti del partito “Noi Moderati” della Sezione di Cetraro, – prosegue il partito – insieme ai componenti del “Coordinamento provinciale” dello stesso c’è tutta quella nostra comunità unita e coesa».

Una comunità «a cui il sindaco Ermanno Cennamo ha sempre rivolto il suo pensiero e le sue speranze nei momenti più complessi e difficili del suo mandato, ritenendola come la sola forza di aggregazione e compattezza della società civile di fronte al riproporsi prepotente della barbaria sociale e dell’eversione delinquenziale e mafiosa.

Siamo sicuri – sottolinea Noi Moderati – che il fraterno amico Ermanno riuscirà, con la sua solita tenacia e forza d’animo, a vincere questa sua personale battaglia contro una malattia che si annuncia lunga e insidiosa.

Ma ce la farà. Con le preghiere dei suoi amici e il sostegno morale di quello antico spirito guerriero del nostro popolo, che ha scritto pagine indelebili della nostra storia paesana. E, subito dopo, riprenderà con sempre più intenso vigore quello scontro “feroce” tra il sindaco e questo partito, che ha caratterizzato oltre tre anni di consiliatura, in ossequio ai princìpi basilari dell’ordinamento democratico in cui abbiamo la fortuna di vivere.

Ti aspettiamo con tanta ansia, caro Ermanno – conclude Noi Moderati di Cetraro –  perché non hai ancora ultimato il mandato avuto dal tuo popolo. Nel frattempo, siamo tutti con te. Ti facciamo i nostri più sentiti auguri di pronta guarigione. Estesi, anche, a tutta la tua meravigliosa famiglia. A presto».

fiorellasquillaro@calabriainchieste.it

Articolo PrecedenteGioco illegale, blitz dei Carabinieri a Melito Porto Salvo e Bagalati: due denunce
Prossimo ArticoloControlli straordinari “Alto Impatto” a Cosenza, Paola, Cetraro e Corigliano-Rossano (FOTO)