Carmelo Romeo
REGGIO CALABRIA: – «Naturalmente prendiamo atto della sentenza del Tar e chiaramente ci muoveremo di conseguenza, ma ciò che è certo è che l’opera E la tempistica di avvio del cantiere, non sono assolutamente a rischio».
E’ quanto afferma in una nota l’assessore con delega al Museo del Mare, Carmelo Romeo commentando la recente sentenza del Tar Calabria, sezione staccata di Reggio Calabria, che dispone la ricollocazione del Cantiere Nautico Reggio s.a.s. di Rosmini Ernesto & C., oggi R. Marine Group s.r.l., ubicato nel quartiere Candeloro, interessato dall’imminente avvio delle attività di cantierizzazione per il Museo del Mare.
«Abbiamo fatto già questa mattina un focus con i tecnici apicali dell’Amministrazione comunale e con l’Avvocatura civica per sviscerare tutti gli aspetti della questione. Nei prossimi giorni – spiega Romeo – incontreremo i rappresentanti dell’impresa del cantiere nautico e individueremo la soluzione migliore da percorrere».
Ma già da adesso «intendo sgomberare il campo da qualsiasi rischio sulla realizzazione dell’opera del Museo del Mare, che è un obiettivo strategico dell’Amministrazione e che grazie al lavoro politico di questi anni ha ottenuto importantissimi finanziamenti, nè tantomeno sulle scadenze previste per l’avvio del cantiere».
stefaniasapienza@calabriainchieste.it
Articolo PrecedenteForza Italia si presenta alle elezioni comunali «con una compattezza granitica e una organizzazione solida»
Prossimo ArticoloScontri al derby Cosenza – Catanzaro, il sindaco Fiorita: «Troppe cose non hanno funzionato»