La fila da Nocera verso Amantea
AMANTEA (Cs) – L’ex assessore di Amantea Luca Ferraro ha segnalato al presidente della regione Calabria, Roberto Occhiuto i disagi quotidiani – soprattutto in occasione dei giorni festivi – vissuti dagli automobilisti del comprensorio a causa della strada statale 18, regolamentata con impianto semaforico, nel tratto che da Campora San Giovanni porta a Nocera Terinese.
Semaforo, lo ricordiamo, installato a causa delle mareggiate che hanno danneggiato l’importante arteria stradale, nonostante in precedenza fossero stati posizionati dei grossi massi a protezione del tratto costiero.
In merito, nei mesi scori, era stato tenuto anche un incontro tra i sindaci del comprensorio e le istituzioni interessate dalla vicenda ma, ad oggi, nulla è stato ancora risolto.
E, in prossimità dell’estate il timore è che i lavori non vengano ultimati e la cittadinanza, turisti e pendolari, siano costretti – come l’anno scorso – a lunghe ed estenuanti file sotto il sole cocente.
«Le scrivo, per informarla di un increscioso disagio che il territorio amanteano ha vissuto in questi giorni di festa», ha scritto l’ex assessore Ferraro.
Purtroppo «per via del restringimento (causato dall’erosione costiera) del tratto stradale della SS18 nei pressi della foce del fiume Savuto, si sono create code chilometriche. Tutto ciò ha creato, oltre al disagio per gli automobilisti di passaggio, il pericolo per via della ricerca disperata di strade secondarie che non esistono visto il crollo del ponte del Savuto, uno scoraggiamento ai tanti che volevano trascorrere una giornata di festa godendosi il meraviglioso Mare di Amantea, Campora San Giovanni e Coreca, penalizzando fortemente i molti ristoratori e la totalità della rete commerciale del territorio».
Ecco perché «le chiedo quindi, conoscendo e apprezzando la sua fattiva attenzione nei confronti delle problematiche calabresi di sollecitare l’Anas per il ripristino della corsia stradale visto l’ avvicinarsi del 25 aprile, primo maggio e la festa del Santo Patrono della Calabria San Francesco di Paola, onde evitare nuovi disagi, Le chiedo inoltre di informarsi sullo stallo dei lavori di costruzione del ponte del Savuto, unica via secondaria alla statale 18».
stefaniasapienza@calabriainchieste.it
Articolo PrecedenteFondazione “Italo Falcomatà”: «Rosetta ha dedicato la sua vita allo studio, all’educazione dei giovani e agli altri»
Prossimo ArticoloPresentazione del libro “Casi freddi: La «scure letterata» e le sue peregrinazioni: dalla Calabria al British Museum”