Home Sport Il campione olimpico di karate Luigi Busà a Reggio Calabria

Il campione olimpico di karate Luigi Busà a Reggio Calabria

Un grande evento sportivo di karate organizzato dalla Fortitudo 1903. Racconterà la sua storia ed allenerà gli atleti agonisti under 14 e cadetti in partenza per Porec (Croazia)

12
0
REGGIO CALABRIA – È tutto pronto al Centro Sportivo “Matteo Pellicone”, sede della Fortitudo 1903, per accogliere il prossimo 16 giugno il Karateka più titolato del pianeta, vincitore di 50 medaglie in gare internazionali.
Luigi Busà, campione olimpico e del mondo, atleta del centro sportivo Carabinieri e della nazionale italiana FIJLKAM, un palmares insuperabile: medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo, sei medaglie conquistate ai campionati del mondo (2 d’oro, 3 d’argento e 1 di bronzo), 14 medaglie ai campionati europei (5 d’oro, 2 d’argento, 7 di bronzo),  5 medaglie ai campionati mondiali ed europei giovanili (2 d’oro, 1 d’argento e 2 di bronzo), 14 titoli di campione d’Italia consecutivi.
Lo abbiamo invitato a Reggio Calabria per diversi motivi, riferisce il prof. Riccardo Partinico, Presidente della Fortitudo 1903: Luigi Busà ha molto da raccontare ai giovani, oltre alle spiegazioni tecniche, tattiche e psicologiche, la sua è una “Lezione di Vita”.
La storia di un adolescente nato e vissuto nel profondo sud, in sovrappeso corporeo, bullizzato dai compagni, che reagisce allenandosi in palestra e diventando il “Re del Karate”. A Tokyo, nella categoria di peso kg -75, nell’incontro più importante della sua vita sportiva, ha battuto in finale il suo rivale di sempre l’azerbaijano Rafael Ağayev.
La “Fortitudo 1903” ha sempre promosso attività sportive ed educative rivolte ai giovani,  in questo ultimo quadriennio olimpico, abbiamo invitato a Reggio Calabria personaggi di insuperabile valore sportivo, professionale ed umano: nel 2022 Santo Torre allenatore della nazionale italiana FIJLKAM ed allievo diretto del Maestro Hiroshi Shirai, nel 2023 i campioni del mondo Sara Cardin (C.S. Esercito) e Vincenzo Figuccio (C.S. Carabinieri) e adesso Lugi Busà.
Tutto questo lo facciamo per i nostri giovani atleti, per offrire loro un modello corretto da seguire, uno stile di vita propositivo e combattivo, uno stimolo per reagire all’indifferenza che avvolge la nostra città. Lo sport è uno spaccato della società e, purtroppo, anche nello sport si annidano personaggi squallidi, in cerca di notorietà, di soldi da sgraffignare e di poltrone da occupare per lunghi anni. Ecco, noi dobbiamo combattere anche contro queste persone”.
La Fortitudo 1903 è il più antico e glorioso sodalizio calabrese, l’unica società sportiva insignita del Collare d’Oro CONI al Merito Sportivo. Nel quadriennio olimpico 2021/2024, nella disciplina del Karate, la Fortitudo 1903 si è classificata al primo posto tra tutte le società sportive calabresi e tra le prime 30 d’Italia su 550 società affiliate alla FIJLKAM. La premiazione di tutti gli Atleti agonisti che hanno contribuito a questo prestigioso traguardo e delle Insegnanti Alessandra Benedetto e Rossella Zoccali avverrà a dicembre p.v. durante la cerimonia ufficiale.
Domenica 16 giugno su quattro tatami del Centro Sportivo “Matteo Pellicone”, Luigi Busà proporrà i suoi allenamenti agli atleti della Fortitudo 1903 che dal 26 giugno al 1 luglio p.v. saranno a Porec (Croazia) per disputare la Yoth League, una gara mondiale riservata ai giovani U14 e Cadetti (15/16 anni).
Per concedere la possibilità ad altri giovani appassionati di questa disciplina di incontrare il campione olimpico sono state invitate alcune società sportive di Sicilia e Calabria che perseguono gli stessi ideali della Fortitudo 1903.
Luigi Busà durante il soggiorno nella nostra città, visiterà il Lungomare Italo Falcomatà, il Museo dello Sport “Gennaro Portanova” e si recherà nel Museo Archeologico per ammirare i Bronzi di Riace.
Articolo PrecedenteFiumefreddo Bruzio, istruttore di vigilanza fa causa al Comune per mobbing
Prossimo ArticoloDibattito a San Pietro in Amantea sul turismo delle radici