Home Calabria L’Udc espelle Graziano, passato con “Azione” di Calenda

L’Udc espelle Graziano, passato con “Azione” di Calenda

194
0
Il consigliere regionale Giuseppe Graziano

CATANZARO – Il passaggio di vessillo è costata l’espulsione dall’Udc al consigliere regionale Giuseppe Graziano. La sua adesione al gruppo di Calenza, “Azione”, ha fatto infuriare i vertici dello scudocrociato.

La decisione di cacciarlo dall’Udc è stata assunta direttamente dal segretario nazionale dell’Udc Lorenzo Cesa, che in una lettera indirizzata allo stesso Graziano, trasmessa per conoscenza al presidente del Consiglio regionale della Calabria Filippo Mancuso e al presidente della Giunta Roberto Occhiuto, registra la “volontà” di Graziano di “condividere ideali di altri partiti o movimenti contrastanti con la linea ideologica e politica dell’Udc” e della sua “scelta espressa di aderire e sostenere tali soggetti politici”.

Sulla scorta dello statuto dell’Udc, Cesa quindi comunica a Graziano che “è disposta con effetto immediato la cessazione della tua appartenenza all’Udc” invitando il consigliere regionale “ad astenerti in futuro dal compiere qualsivoglia atto e/o dichiarazioni in nome  e per conto dell’Udc”.

Articolo PrecedenteSesso calendarizzato: “Se non lo facciamo mi trovo un’amante”. Lei tenta il suicidio
Prossimo ArticoloL’Italia del meridione (Idm) a fianco ai sindaci del Tirreno colpito da episodi criminosi