Home Attualità A Biella 28 agenti di polizia penitenziaria indagati per tortura

A Biella 28 agenti di polizia penitenziaria indagati per tortura

La procura ha chiesto il rinvio a giudizio dopo la denuncia di tre detenuti stranieri

253
0
La casa circondariale di Biella

BIELLA – Ventotto agenti della Casa circondariale di Biella sono indagati per tortura, dopo la denuncia di tre detenuti stranieri.

La procura ha chiesto il rinvio a giudizio. L’inchiesta è stata avviata la scorsa estate dopo la denuncia dei detenuti stranieri che sarebbero stati picchiati e legati in cella.

A fine gennaio il sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro ha visitato il carcere biellese, assicurando che entro l’anno sarà assegnato il nuovo direttore della struttura, nominato il nuovo comandante della polizia penitenziaria e mandati dei rinforzi. Al momento, infatti, l’istituto di pena è retto da un facente funzioni.

 

Articolo PrecedenteEmodinamica, qualcosa si muove: Di Natale “moderatamente soddisfatto”
Prossimo ArticoloOliverio: «Gestione del congresso arrogante, spregiudicata e irresponsabile»