Home Calabria Consiglio regionale, Fedele in Cassazione contro Talerico

Consiglio regionale, Fedele in Cassazione contro Talerico

L'avvocato Morcacallo: "Siamo fiduciosi nella decisione della Corte di Cassazione che non potrà che ripristinare il risultato elettorale conseguito dalla Fedele e la chiara volontà espressa dal corpo elettorale"

170
0
La ricorrente Valeria Fedele

CATANZARO – Valeria Fedele ha proposto ricorso per cassazione avverso la sentenza della Corte d’Appello di Catanzaro che ne ha dichiarato l’ineleggibilità a consigliere regionale, facendo subentrare in consiglio regionale Antonello Talerico, candidato di Fi alle elezioni regionali del 2021.

La Corte d’appello di Catanzaro, prima sezione civile, giorni fa ha infatti rigettato il ricorso della consigliera regionale Valeria Fedele, di Forza Italia, presentato dall’avvocato Oreste Morcavallo contro l’ordinanza del Tribunale di Catanzaro che accoglieva, in primo grado, il ricorso di Talerico.

La nuova istanza, redatta dall’avvocato Oreste Morcavallo, è stata già notificata e depositata presso la Corte di Cassazione.

L’avvocato Morcavallo ha dichiarato che «la sentenza della Corte d’Appello è rispettabile ma non condivisibile perché introduce, autonomamente ed ex novo, una nuova figura di ineleggibilità, quella del direttore generale della provincia, non prevista dalla elegge elettorale. Si pensi che alcune Regioni, come la Regione Calabria, avevano proposto tale previsione di ineleggibilità con proposta di legge regionale e poi non approvata, proprio perché nell’ordinamento elettorale vigente non esiste tale causa di ineleggibilità. Siamo fiduciosi nella decisione della Corte di Cassazione che non potrà che ripristinare il risultato elettorale conseguito dalla Fedele e la chiara volontà espressa dal corpo elettorale».

Articolo PrecedenteCampionati di Astronomia, finali nazionali al Planetarium Pythagoras della Città Metropolitana
Prossimo ArticoloProiettile di pistola lasciato nella cassetta della posta di un assessore