Home Calabria Abitazione distrutta dal rogo: nuova casa per la famiglia Corasaniti

Abitazione distrutta dal rogo: nuova casa per la famiglia Corasaniti

Nell’incendio morirono tre giovani fratelli. Fondazione Città Solidale che ha accolto la richiesta di un aiuto da parte del sindaco

136
0
La consegna della casa

CATANZARO – Una nuova casa per la famiglia Corasoniti, nel centro del quartiere Lido, grazie alla disponibilità di Fondazione Città Solidale che ha accolto la richiesta di un aiuto da parte del sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, dopo la tragedia del rogo di via Caduti XVI Marzo.

Vitaliano Corasoniti, la moglie Rita Mazzei e i figli superstiti Antonello e Zaira, hanno preso temporaneamente possesso dell’immobile di proprietà della Onlus guidata da don Piero Puglisi, un appartamento di nuova costruzione in via Fiume, arredata e confortevole.

Una soluzione per cui l’amministrazione comunale ha lavorato a lungo, attraverso la chiamata a raccolta del settore politiche sociali, per rispondere all’esigenza abitativa determinatasi dopo l’incendio dello scorso ottobre, che ha causato la morte di tre giovani fratelli.

Alla consegna formale dell’appartamento – dove i Corasoniti potranno restare fino all’individuazione di una nuova sistemazione definitiva da parte dell’Aterp – ha partecipato l’assessore Venturino Lazzaro, con l’equipe dei servizi sociali che ha curato anche la raccolta e la consegna di suppellettili e utensili per la casa donati dalle associazioni del territorio.

La famiglia Corasoniti ha inteso ringraziare il sindaco Fiorita, l’amministrazione comunale e don Piero Puglisi per la sensibilità dimostrata.  

 

Articolo PrecedenteElezioni regionali, Lombardia e Lazio vanno al centrodestra
Prossimo ArticoloStrade danneggiate da scavi per la fibra, proposta commissione d’indagine