L'università degli Studi di Catanzaro
CATANZARO – Il sindaco Nicola Fiorita chiede l’aumento del numero di accessi alla facoltà di medicina dell’Università degli Studi di Catanzaro “Magna Graecia”.
“Il numero degli accessi alla Facoltà di medicina dell’UMG può e deve essere aumentato”, spiega Fiorita. “E’ questa la risposta più giusta ed efficace per contrastare la carenza di medici nei nostri ospedali”, sottolinea. Poi aggiunge: “L’apertura data ieri dal ministro della salute Schillaci, che ha ipotizzato una rimodulazione del decreto del 10 febbraio scorso in cui erano fissati i numeri di accessi a medicina, deve essere colta con rapidità sia dall’Ateneo sia dai nostri parlamentari”.
E ancora: “L’UMG, anche in vista dell’ormai prossima nascita dell’Azienda universitario-ospedaliera “Renato Dulbecco”, ha le spalle larghe per accogliere un numero di immatricolazioni più consistente, dando così la possibilità di formarsi a tanti giovani calabresi e non calabresi che ambiscono a diventare medici”.
Secondo Fiorita, dunque, “è questa la strada per rendere ancora più competitiva la nostra Facoltà di medicina che ha dalla sua un’esperienza pluridecennale, un corpo docente all’avanguardia, ricercatori di assoluto valore e, ovviamente, a disposizione un Policlinico che sarà ulteriormente potenziato con la nascita della “Dulbecco”.
Poi conclude: “Non ho dubbi che la richiesta di allargamento del numero delle immatricolazioni sarà accolta dal Governo e dai ministeri competenti”.
Articolo PrecedenteTerremoto Turchia, partono gli aiuti dalla generosa e laboriosa Calabria
Prossimo ArticoloE’ scomparso Raffaele Zinzi, imprenditore ed ex presidente Cassa Edile: ricordo del sindaco