Home Calabria Incarico da 5mila euro al cognato dell’assessore di Scalea

Incarico da 5mila euro al cognato dell’assessore di Scalea

Per la serie: "anche io tengo famiglia". Il politico non ha partecipato al vertice di giunta esecutiva

219
0
L'assessore comunale Davide Manco

SCALEA – Per la serie “anche io tengo famiglia”, nei giorni scorsi la giunta esecutiva del sindaco Giacomo Perrotta ha conferito un incarico legale da 5mila euro lorde al cognato dell’assessore comunale Davide Manco.

Il membro dell’esecutivo si è astenuto dalla partecipazione ai lavori che hanno portato alla adozione del provvedimento di giunta numero 8 del 23 gennaio 2023, come per legge.

Il cognato, iscritto nell’elenco dei difensori dell’Ente, sezione civile, difenderà il Comune rispetto alla opposizione a un decreto ingiuntivo richiesto da una ditta di Pozzuoli per circa 99mila euro.

Il suo compenso ammonta a 5mila euro di cui 4416,83 per competenze, euro 176,67 per cpa e 406,50 euro per il contributo unificato.

L’altro ieri la notizia è stata diffusa su facebook ed i commenti ironici e polemici sono stati diversi. Noi ci atteniamo agli atti e ai fatti, se qualcuno volesse replicare o dire la sua sulla curiosa vicenda di rilevante interesse pubblico, potrà inviare un contributo a info@calabriainchieste.it. Saremo ben lieti di ospitarlo. (g. s.)

 

 

Articolo PrecedenteA Rende arriva la seconda edizione del Festival della Scienza
Prossimo ArticoloBig match di pallanuoto: sfida al vertice tra Cosenza e Napoli. Tutti sugli spalti di “Campagnano”