Home Politica Il sindaco: “Rispettiamo le minoranze, noi governiamo la Città”

Il sindaco: “Rispettiamo le minoranze, noi governiamo la Città”

Aurelio esprime "gratitudine e rispetto per tutti i contributi dialettici, anche e soprattutto quelli più ostili, appassionati e persino quelli più sconclusionati"

165
0

TREBISACCE – Il sindaco Alex Aurelio replica con una nota politica di stile agli attacchi ricevuti dalle minoranze, esprimendo “gratitudine e rispetto per tutti i contributi dialettici, anche e soprattutto quelli più ostili, appassionati e persino quelli più sconclusionati”.

“Non sappiamo se una qualsiasi visione alternativa dello sviluppo di Trebisacce albergasse in quanti hanno legittimamente sostenuto ed altrettanto legittimamente continuano a sostenere indirizzi diversi da quelli che sta portano avanti a testa alta l’attuale e plurale squadra amministrativa che mi onoro di guidare”, dichiara Aurelio.

“Una cosa però – puntualizza – appare inequivocabile: la nostra comunità ha già fatto una scelta ed ha democraticamente investito consenso e fiducia sui nostri contenuti, sui nostri metodi, sui nostri programmi, sulle nostre facce e, probabilmente, anche sulla nostra visione del futuro di questa Città nel territorio ed in Calabria”.

Aurelio esprime quindi “gratitudine e rispetto per tutti i contributi dialettici, anche e soprattutto quelli più ostili, appassionati e persino quelli più sconclusionati, che giungono e giungeranno all’indirizzo dell’Esecutivo perché è di questi stimoli – scandisce – che può e deve nutrirsi la partecipazione democratica quotidiana, lo stesso ruolo di controllo e di proposta che gli elettori hanno scelto per le minoranze consiliari e, non ultimo, la funzione di guida ma anche di ascolto e di mantenimento costante della bussola che da qui alle prossime elezioni spetterà incontrovertibilmente a chi è stato chiamato a governare”, spiega in una nota.

“Ed è con questa precisa consapevolezza di dover interpretare scrupolosamente e senza riserve i ruoli di maggiore responsabilità che derivano alla Giunta Municipale dall’essere appunto organo di governo di una istituzione pubblica e non di una parte politica che – continua il Sindaco – riteniamo di dover richiamare tutti sulla necessità di considerare senza retoriche e senza timori la continuità amministrativa come il vero valore aggiunto, sia per l’efficacia di politiche ed investimenti pubblici sempre più complessi ed articolati a cavallo di più consiliature, sia per la stessa credibilità degli enti locali nel loro sempre più complicato rapporto e contratto sociale con le cittadinanze.”

Ciò chiarito – prosegue – “nel rispetto di quel dovere costituzionale che impone a tutte le pubbliche amministrazioni la massima trasparenza possibile attraverso una corretta e puntuale comunicazione istituzionale, smentendo talune ricostruzioni del tutto prive di fondamento diffuse nei giorni scorsi ed attribuite a consiglieri di minoranza”, l’amministrazione Aurelio ritiene doveroso precisare quanto segue:

  1. sotto l’attuale amministrazione comunale, l’ente partecipato al bando per la riqualificazione e la messa in sicurezza del pontile ed è in attesa della valutazione dei progetti e della pubblicazione della relativa graduatoria;
  2. l’attuale esecutivo ha utilizzato un finanziamento derivante dalla ripartizione del fondo per progettazione territoriale, per avviare un concorso di progettazione di idee nell’area demaniale di località 104;
  3. sempre l’attuale giunta municipale ha approvato i progetti per la riqualificazione dell’ex mattatoio comunale da destinare ad alloggi di edilizia sociale, il ripascimento del litorale nella zona compresa tra il campo Lutri e il torrente Pagliara, la messa in sicurezza dell’area canale della porta, pubblicando i relativi bandi di gara e affidandolo alla centrale unica di committenza (Cuc), istituita sempre da questa amministrazione con i comuni di Cassano allo Ionio, Civita, Frascineto e San Basile, per l’affidamento dei lavori;
  4. l’attuale governo cittadino ha inoltre destinato le risorse finanziarie derivanti dal rischio alluvione e dissesto idrogeologico, non richieste dalle passate amministrazioni, per la messa in sicurezza della condotta Giordomenico;
  5. infine, ancora l’attuale amministrazione comunale ha preso atto delle risorse finanziarie assegnate al comune ed affidato le progettazioni, definitive ed esecutive, per messa in sicurezza di bastione, via della vela e torrente Saraceno.
Articolo PrecedenteCinque intimidazioni, incendiati escavatori e camion. Il sindaco denuncia “rischio escalation”
Prossimo ArticoloLa dialettica dei politici in carica “offende” De Luca