L'esultazione di Irma Testa

Irma Testa, boxeur napoletana di Torre Annunziata, ha raggiunto un importante traguardo nella sua carriera sportiva, vincendo la medaglia d’oro ai Campionati Mondiali di pugilato, nella categoria fino a 57 chilogrammi, che si stanno disputando a Nuova Delhi, in India.

Il match di finale contro la kazaka Karina Ibragimova è stato particolarmente impegnativo, ma Irma Testa è riuscita a prevalere grazie alla sua eccezionale tecnica. Con un punteggio finale di 5-0, Irma Testa è stata decretata vincitrice all’unanimità: tutt’e cinque i giudici hanno premiato il suo talento e la sua determinazione

A soli 25 anni, Irma Testa ha già raggiunto numerosi successi nel mondo della boxe, tra cui il bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020, prima medaglia per una donna italiana in questo sport; il titolo di campionessa europea nel 2019 e nel 2022. La sua vittoria ai Mondiali di boxe rappresenta un ulteriore passo avanti nella sua carriera, dimostrando il suo talento e la sua capacità di fare bene a livello internazionale.

«È un sogno diventato realtà – ha dichiarato l’atleta a caldo dopo la sua vittoria –. Ho lavorato duramente per anni per raggiungere questo obiettivo, e sono felice di vedere il mio duro lavoro ripagato» (fonte Corriere della Sera).

L’obiettivo di Irma Testa ora è quello di puntare all’oro alle Olimpiadi di Parigi. Con il suo talento e la sua determinazione, non ci sono dubbi che possa raggiungere grandi successi anche in futuro, diventando la più importante figura per il mondo della boxe femminile italiana.

Oltre a essere la prima boxeur italiana a partecipare a un’Olimpiade, quelle di Rio nel 2016, e a vincere una medaglia a cinque cerchi, Irma Testa è stata anche la prima a fare coming out nell’ambito di questo sport. Infatti, proprio dopo quel bronzo olimpico la ragazza decise di rivelare la propria omosessualità per dare il suo contributo all’approvazione del DDL Zan, poi affossato in Parlamento.

Perciò i primi complimenti le sono giunti dalla comunità Lgbtq+napoletana. Più precisamente è stata l’associazione Pride Vesuvio Raimbow a salutare la vittoria della ragazza di Torre Annunziata, cittadina che l’ha vista crescere fino a 14 anni per poi trasferirsi ad Assisi, dove si allena.

«Irma Testa è la nuova campionessa del mondo dei -57 kg – si legge sull’account Instagram dell’associazione –, Batte ai punti con decisione unanime la kazaka. Orgoglio torrese, orgoglio della nostra città. Tra le pochissime atlete dello sport italiano ad aver fatto coming out. Grande Irma!».

 

Articolo PrecedentePressione fiscale esagerata. Aumenti della Tari considerevoli e inspiegabili. La denuncia dell’ex assessore De Simone
Prossimo ArticoloIl piatto anti-spreco di “Striscia” è servito all’Alberghiero di Paola