Home Attualità Una scultura di sabbia sulla spiaggia per ricordare Giulia, uccisa dal fidanzato

Una scultura di sabbia sulla spiaggia per ricordare Giulia, uccisa dal fidanzato

Raffigura la vittima mentre accarezzava amorevolmente il pancione con il suo bimbo

152
0

PLATAMONA (Ss) – Una scultura di sabbia sulla spiaggia di Platamona, in provincia di Sassari nel nord Sardegna, per ricordare Giulia Tramontano, la 29enne al settimo mese di gravidanza accoltellata e uccisa a Senago, nel milanese, dal fidanzato Alessandro Impagnatiello.

L’opera, realizzata dall’artista della sabbia Nicola Urru, raffigura Giulia come appare in una delle sue ultime foto, mentre accarezza amorevolmente il pancione con il suo bimbo, e con un paio d’ali che sottolineano la sua prematura e tragica scomparsa.

Una violenza così precisamente riconoscibile e così odiosamente ricorrente – ha commentato l’artista dal suo profilo social – che si innesta in mente e corpi di tutte le donne, e le abita”.

fiorellasquillaro@calabriainchieste.it

Articolo PrecedenteTruffe agli anziani: evento a Rende di Spi Cgil, Federconsumatori e ANC
Prossimo ArticoloNaufragio di Cutro, a Catanzaro presentazione del libro “Quale Umanità”