Home Cronache Rapina in un supermercato: dipendenti aggrediti con una grossa catena, arrestato extracomunitario

Rapina in un supermercato: dipendenti aggrediti con una grossa catena, arrestato extracomunitario

L'uomo ha colpito un impiegato con un pugno al volto. Aveva il permesso di soggiorno scaduto

88
0

CROTONE – Gli operatori delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Crotone hanno tratto in arresto un extracomunitario di 56 anni, di nazionalità sudanese, indagato per i reati di rapina aggravata, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

A seguito della segnalazione di un’aggressione in atto nei pressi di un supermercato cittadino, nel quartiere Fondo Gesù, gli agenti intervenuti, su indicazione di alcuni dipendenti, hanno individuato l’uomo, con in mano una grossa catena in acciaio il quale, come emerso anche dalla successiva visione delle immagini del sistema di video sorveglianza, poco prima si era impossessato di merce alimentare.

Per guadagnarsi la fuga, il predetto aveva colpito con un pugno al volto un dipendente, nonché la direttrice del locale, colpita alla schiena con la catena, la quale invano gli aveva intimato di restituire quanto sottratto.

Gli agenti hanno bloccato il soggetto, privandolo della catena utilizzata per l’aggressione, mentre i dipendenti feriti sono stati accompagnati presso il Pronto Soccorso del locale nosocomio per le cure del caso.

L’extracomunitario, con permesso di soggiorno scaduto, è stato tratto in arresto ed associato presso la locale Casa Circondariale, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.

Articolo Precedente“Affari di famiglia”, applicato il “carcere duro” a Pietro Calabria e Andrea Tundis
Prossimo ArticoloMaltrattamenti e violenze nei confronti dell’ex marito: divieto di avvicinamento a una donna