Home Cronache A Corigliano-Rossano chiuso un esercizio pubblico frequentato da ‘ndranghetisti

A Corigliano-Rossano chiuso un esercizio pubblico frequentato da ‘ndranghetisti

Il provvedimento produce un effetto dissuasivo sui soggetti ritenuti pericolosi, privati di un luogo di abituale aggregazione e avvertiti che la loro presenza è monitorata

19
0

CORIGLIANO ROSSANO (Cs) – Nella giornata di ieri personale del Commissariato di P.S. di Corigliano-Rossano ha notificato un provvedimento emesso dal Questore della Provincia di Cosenza, Giuseppe Cannizzaro, nei confronti del titolare della licenza di un esercizio pubblico ubicato in una nota via cittadina dell’Area Urbana di Rossano.

Il provvedimento, della durata di 7 giorni, è frutto di una intensa attività di verifiche, effettuata con controlli ravvicinati negli ultimi mesi, in esito alla quale è emerso che il locale risulta abitualmente frequentato da soggetti riconducibili alle organizzazioni criminali operanti nella zona, ritenuti pericolosi per i fini della tutela dell’ordine e della Sicurezza Pubblica.

Si tratta di un provvedimento a garanzia dell’incolumità dei cittadini che ha come ratio quella di impedire, attraverso la chiusura del locale, il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale.

Il provvedimento ha la funzione di produrre un effetto dissuasivo sui soggetti ritenuti pericolosi, che da un lato sono privati di un luogo di abituale aggregazione e dall’altro vengono avvertiti che la loro presenza in tale luogo è oggetto di attenzione da parte delle autorità preposte.

L’area rimane oggetto di continui monitoraggi da parte delle pattuglie del Commissariato di P.S. anche per verificare il rispetto della misura.

Articolo PrecedenteLegge europea a tutela dei Riders bloccata, Cgil accusa governo Meloni
Prossimo ArticoloIl cardiologo Francescantonio Rosselli nuovo presidente di Fratello cuore Onlus