Home Calabria Il Cda del Flag “La Perla del Tirreno” rinnova la fiducia al...

Il Cda del Flag “La Perla del Tirreno” rinnova la fiducia al presidente Luciani

L'assemblea elegge anche Roberto Veltri (Belmonte Calabro), Campanella (Amantea), Filippo (San Lucido), Mele (Anapi Pesca), Amendola e Bruno (Impresa di Pesca)

22
0

CETRARO (Cs) – Sarà ancora la consigliera comunale di Cetraro, Gabriella Luciani, la presidente del Flag La Perla del Tirreno per il triennio 2024/2026.

L’assemblea dell’ente consortile, riunita nei giorni scorsi, ha rinnovato la fiducia alla presidente uscente Gabriella Luciani riconfermandola nel suo ruolo.

«Sono pienamente soddisfatta del lavoro di squadra svolto – ha detto la neo presidente del Flag La Perla del Tirreno, Gabriella Luciani – abbiamo lavorato in sinergia io, il cda, il direttore Mele con i sindaci e con il comparto della pesca tutto. Di conseguenza, quando si lavora tutti insieme gli obiettivi si raggiungono e i risultati arrivano sempre».

«Sarà ancora alla guida della compagine sociale al fine di traghettare il Flag dal P.O. Feamp verso il nuovo programma operativo 2021/2027, il Feampa» si legge in una nota del Flag sul suo profilo social

L’assemblea elegge anche Roberto Veltri sindaco di Belmonte Calabro, Salvatore John Campanella delegato del Comune di Amantea, Catia Filippo delegata del Comune di San Lucido, Alessandra Mele delegata regionale Anapi Pesca, Andrea Amendola – Impresa di Pesca, Gregorio Bruno Impresa di Pesca”.

«Riconfermati anche il vice presidente Antonello D’Andrea e i consiglieri Maria Trotta, Comune di Fuscaldo, Angelino Sirianni – Comune di Acquappesa, Emilio Luca – società civile, Salvatore Amantea – Impresa di pesca, Santo Callisto, Impresa di trasformazione».

Il cda uscente e la presidente Luciani «hanno raccolto un plauso per l’ottimo lavoro svolto in questa programmazione europea, in cui, oltre a raggiungere il 100% della spesa in termini di performance economica, ha registrato eccellenti risultati dal punto di vista di nuove imprese realizzate e visibilità della “Zona di pesca” rappresentata.

Un sentito grazie va, soprattutto, agli amministratori uscenti Valerio Piazza, Fulvio Grosso, Nicola Amantea, Cristian Marchese e Francesco Bruno».

fiorellasquillaro@calabriainchieste.it

Articolo PrecedenteTurismo, l’I.I.S. “Luigi Palma” avvia la sperimentazione del percorso di studi quadriennale
Prossimo Articolo“Catanzaro Servizi Spa”, Scarpino e Serraino: «Buon lavoro dell’amministrazione Fiorita»