Home Calabria Un filo di lana per proteggere gli alberi a Rende: nuovo sit-in...

Un filo di lana per proteggere gli alberi a Rende: nuovo sit-in domani delle associazioni ambientaliste

Le piante sane di via Don Minzoni rischiavano di essere tagliate nei giorni scorsi, ma grazie al maltempo si sono salvate

15
0

RENDE (Cs) – Continua la mobilitazione delle associazioni ambientaliste a difesa degli alberi sani di via Don Minzoni, a Rende, che rischiavano di essere tagliati nei giorni scorsi, ma grazie al maltempo si sono salvati.

L’abbattimento è stato deciso dai commissari prefettizi del Comune di Rende a cui le stesse associazioni hanno già richiesto un incontro.

Domani, sabato 27 gennaio, è programmato nuovamente l’abbattimento dei pinus piena a Commenda di Rende.

Alle 9.30 in via Don Minzoni, angolo Fratelli Bandiera, è stato organizzato un sit-in per proteggere, con un filo di lana, i pini che da più di mezzo secolo regalano ai cittadini ombra e ossigeno in cambio di nulla.

A promuoverlo le associazioni I Giardini di Eva, Mediterranea Media, Circolo Unesco provincia di Cosenza, Comitato Come può uno scoglio arginare il mare, Csv Cosenza, Forum Terzo Settore, Forum Terzo Settore del Tirreno cosentino, Collettivo La Mongolfiera.

«Gli alberi vorrebbero solo un po’ di spazio per le loro radici e di umana comprensione per i loro rami principali – ha dichiarato la fondatrice dei Giardini di Eva, Nadia Gambilongoi progetti di riqualificazione urbana passano attraverso la consultazione dei cittadini. Chiediamo a gran voce ai commissari di fermare lo scempio e di ascoltare le associazioni e la cittadinanza attiva».

Articolo Precedente“Catanzaro Servizi Spa”, Scarpino e Serraino: «Buon lavoro dell’amministrazione Fiorita»
Prossimo ArticoloLegge europea a tutela dei Riders bloccata, Cgil accusa governo Meloni