Home Calabria Il Comune dimentica di denunciare all’Inail l’infortunio accaduto a una sua dipendente

Il Comune dimentica di denunciare all’Inail l’infortunio accaduto a una sua dipendente

L'Ente diffidato al pagamento di una sanzione di euro 2.590,65 per non aver effettuato la denuncia all’Inail nei termini previsti

12
0
Una immagine di Santa Maria del Cedro

SANTA MARIA DEL CEDRO (Cs) – Il Comune di Santa Maria del Cedro dimentica di denunciare all’Inail di Cosenza (Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro) l’infortunio accaduto a una dipendente dell’ente lo scorso ottobre 2023.

L’Istituto di previdenza per l’avvenuta violazione ha diffidato il Comune, (obbligato in solido) e l’obbligato principale nella persona del sindaco pro-tempore Ugo Vetere, al pagamento di una sanzione di 2.590,65, per non aver effettuato la denuncia all’Inail, nei termini previsti.

Visto che un eventuale ricorso giudiziario, comporterebbe un aggravio di spesa ben superiore all’importo della sanzione amministrativa, e di dover quindi avviare idonea azione di rivalsa nei confronti dell’obbligato principale, l’ente ha ritenuto opportuno di pagare l’intera somma, che sarà iscfritta nel bilancio comunale 2024.

L’Inail, lo ricordiamo,  tutela il lavoratore contro i danni fisici ed economici derivanti da infortuni causati dall’attività lavorativa e malattie professionali.

Con l’assicurazione il datore di lavoro è esonerato dalla responsabilità civile conseguente all’evento lesivo subìto dai propri dipendenti, salvo i casi in cui, in sede penale o – se occorre – in sede civile, sia riconosciuta la sua responsabilità per reato commesso con violazione delle norme di prevenzione e igiene sul lavoro.

fiorellasquillaro@calabriainchieste.it

Articolo PrecedenteSei borse di studio in memoria di Filippo Continolo: bando rivolto agli invalidi per servizio e ai loro figli
Prossimo ArticoloIemma (Pd): «Bene nuovi scali a Reggio, ma Occhiuto spieghi quali siano gli intenti per l’hub di Lamezia»