Home Cultura Sei borse di studio in memoria di Filippo Continolo: bando rivolto agli...

Sei borse di studio in memoria di Filippo Continolo: bando rivolto agli invalidi per servizio e ai loro figli

Domani mercoledì 7 febbraio, la conferenza stampa di presentazione del bando nella Sala Giunta della Provincia di Catanzaro, alle ore 11

16
0
Una veduta di Catanzaro

CATANZARO – L’Unione Nazionale Mutilati per Servizio ha promosso il primo bando intitolato “Un Servizio al Merito” dedicato a Filippo Continolo, che si rivolge agli invalidi per servizio e ai loro figli di ogni ordine e grado, che durante l’anno scolastico 2022-2023 hanno frequentato le scuole di primo, secondo grado o l’Università con il conseguimento della laurea breve o specialistica.

L’iniziativa mira a sostenere economicamente gli invalidi per servizio e i loro figli durante il percorso di studi.

L’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi per Servizio è un Ente morale che rappresenta coloro che, alle dipendenze dello Stato e degli Enti locali, hanno riportato mutilazioni ed infermità in servizio e per causa di servizio militare e civile.

Anche il Comune di Catanzaro e la Provincia di Catanzaro hanno riconosciuto l’importanza di sostenere il diritto allo studio per gli invalidi per servizio e i loro figli, dando seguito alla richiesta di patrocinio gratuito avanzata dall’Unione Nazionale Mutilati per Servizio (U.N.M.S.) Calabria guidata dal presidente Antonio Sabatino.

La cerimonia di consegna delle borse di studio è prevista per il mese di ottobre 2024 nella città di Catanzaro, in concomitanza con la Celebrazione della Giornata dell’Invalido per Servizio.

L’iniziativa sarà presentata domani, mercoledì 7 febbraio, nella Sala Giunta della Provincia di Catanzaro, alle ore 11, alla presenza oltre che del presidente Sabatino, dell’assessore regionale alle Politiche sociali, Emma Staine; il consigliere regionale Pietro Raso; il presidente della Provincia di Catanzaro, Mario Amedeo Mormile e rappresentanti delle Forze Armate.

Articolo PrecedenteCelebrato il 39esimo anniversario dell’eccidio del brigadiere Carmine Tripodi (Medaglia d’oro al Valor Militare)
Prossimo ArticoloIl Comune dimentica di denunciare all’Inail l’infortunio accaduto a una sua dipendente