Home Politica Mendicino, Francesca Reda sarà la candidata a sindaco del Partito Democratico

Mendicino, Francesca Reda sarà la candidata a sindaco del Partito Democratico

«In tutti i quattro anni il PD si è opposto con forza a chi ha condotto il Comune verso una disastrosa situazione economico-finanziaria»

13
0

MENDICINO (Cs) – Francesca Reda sarà la candidata a sindaco del Partito Democratico: lo ha deciso il circolo cittadino.

Al termine dell’annuale processo di tesseramento, il circolo PD di Mendicino si è riunito presso la propria sede nel centro storico. Nell’ampia e partecipata discussione gli interventi si sono concentrati sulla politica nazionale e sulle imminenti elezioni comunali.

In particolare, gli iscritti hanno riconosciuto l’importanza dell’opposizione svolta dal Partito Democratico nella precedente consiliatura.

«In tutti i quattro anni il PD si è opposto con forza a chi ha condotto il Comune verso una disastrosa situazione economico-finanziaria e oggi mette in campo un vergognoso ping-pong di responsabilità, fingendosi opposizione dopo aver governato insieme 9 anni.

Capiamo bene che anche loro conoscano il pessimo livello dei servizi che ci hanno lasciato, ma chi è il responsabile della pessima manutenzione della rete stradale, di un servizio idrico quanto mai carente, di un trasporto scuolabus disorganizzato, di una Tari che raggiunge importi spropositati?

Tutt’altra serietà e responsabilità è richiesta per un rilancio di Mendicino fondato sui valori dell’onestà, della buona amministrazione e della ricostruzione di una comunità viva e solidale.

Pertanto, all’unanimità gli iscritti hanno riaffermato la leadership della segretaria Francesca Reda, candidata a sindaco. Si intendono avviare sin da subito iniziative tematiche in cui verranno affrontate le principali problematiche del Comune e si discuteranno le soluzioni che la nuova amministrazione sarà chiamata ad intraprendere. A Francesca, il compito di incontrare le associazioni e le altre forze politiche che, in discontinuità con la precedente amministrazione, intendono progettare e costruire una Mendicino aperta e solidale».

Articolo PrecedenteLa Polizia di Stato ha commemorato il Commissario di Pubblica Sicurezza Giovanni Palatucci
Prossimo Articolo“Giorno del Ricordo”, il Comune di Vibo Valentia commemora le vittime delle foibe