Home Calabria Un’altra giovane vita spezzata dal cancro: Fuscaldo piange Alessandro Provenzano

Un’altra giovane vita spezzata dal cancro: Fuscaldo piange Alessandro Provenzano

Aveva 40 anni, attivo anche nella comunità parrocchiale. I ringraziamenti della famiglia ai medici per il loro impegno

16
0

FUSCALDO (Cs) – Strappato all’affetto della famiglia a soli 40 anni. Una storia triste, che si intreccia con quella di milioni di persone che, ogni giorno, combattono contro quella che è stata da più tempo ribattezzata come la malattia del secolo.

Alessandro Provenzano, da sempre attivo all’interno della propria comunità, soprattutto nella sua parrocchia di appartenenza, ovvero quella di San Michele Arcangelo, ha lasciato un ricordo indelebile in tutti coloro i quali lo hanno conosciuto.

Ed oggi, è la famiglia a voler ringraziare tutto il personale sanitario che, con grande umanità e professionalità, non ha mai lasciato solo Alessandro, anche quando le speranze si mostravano sempre più sottili.

«Partendo dal Pronto soccorso di Paola, con la dott.ssa Sguglio ed il dott. Accordino; la chirurgia toracica dell’ospedale Annunziata di Cosenza rappresentata dalle dott.sse Cavaliere, Barberio e Miglietta.

Il reparto di oncologia di Paola con la dott.ssa La Gattuta e la medicina, sempre dell’ospedale di Paola, egregiamente guidata dal dott. D’Amico.

Ed ancora: l’oss Franca Carnevale per la dolcezza e la sensibilità avuta nei giorni del ricovero e l’agenzia funebre Giglio per il supporto datoci in tutto il percorso finale del nostro Alessandro. E grazie alle amiche ed agli amici ed alla comunità, che non ci ha fatto mai mancare la propria vicinanza».

Articolo PrecedenteCentro storico, il sindaco: «C’è il rischio dell’80% che si verifichino nuovi crolli». Il Pd chiede lumi
Prossimo ArticoloCentro Studi “Giorgio La Pira”: «Sabato prossimo, saremo a fianco di Libera e don Luigi Ciotti»