Home Politica Il Pd paolano ha annunciato una manifestazione contro l’autonomia differenziata

Il Pd paolano ha annunciato una manifestazione contro l’autonomia differenziata

Accuse al sindaco: «Assente al sit-in di mobilitazione tenutosi davanti alla Prefettura di Cosenza, a dimostrazione che a dettare la linea politica in Comune è la destra»

32
0
L'ex consigliere regionale, Graziano Di Natale

PAOLA (Cs) – Si è svolto mercoledì scorso il direttivo congiunto del Partito Democratico e de La Migliore Calabria.

La riunione è stata aperta dal segretario Fabio Locane che ha ricordato l’amico scomparso Marcello Salerno, preziosa guida e consigliere del gruppo.

Nel corso della serata si è discusso sopratutto di autonomia differenziata.

I membri del direttivo hanno evidenziato l’assenza del sindaco di Paola al sit-in di mobilitazione tenutosi davanti alla Prefettura di Cosenza «a dimostrazione – affermano i democratici – che a dettare la linea politica in Comune è la destra».

La direzione del PD ha quindi annunciato una manifestazione contro l’autonomia differenziata e una raccolta firme per conoscere la posizione adottata dall’amministrazione su questo tema.

Il direttivo ha espresso molta preoccupazione sulla politica messa in atto dall’amministrazione «con una maggioranza – affermano – inconsistente che i paolani non vogliono più e di cui aspettano la fine».

Nel corso della riunione è stara deliberata l’organizzazione di un’assemblea tematica prevista per la fine del mese di marzo.

«Sarà un momento informativo e di confronto su temi specifici – continuano i democratici – per favorire il contatto diretto tra i cittadini al fine di giungere a scelte il più possibile condivise.

Durante le assemblee tematiche i cittadini, in forma singola o associata, potranno manifestare direttamente le proprie idee per la città, presentando proposte, esprimendo pareri o presentando istanze».

L’ultimo punto ha riguardato l’apertura della Scuola di formazione politica del PD destinata ai giovani.

«La formazione politica è la strategia principale con la quale rendere il nostro circolo più vitale e attrattivo, in particolare per le giovani generazioni».

Articolo PrecedenteA Belmonte Calabro un evento su turismo esperienziale e turismo sostenibile
Prossimo ArticoloPresentata oggi a Fuscaldo l’associazione ets “Biblioteca Pietro De Seta”