Home Calabria Cutro, Occhiuto: «Calabria non ha dimenticato, Mediterraneo non può essere cimitero»

Cutro, Occhiuto: «Calabria non ha dimenticato, Mediterraneo non può essere cimitero»

«Ogni giorno ne sbarcano tantissimi in Calabria, e i sindaci e le comunità locali li accolgono sempre con spirito di solidarietà e umanità straordinari»

37
0
Il presidente della regione Calabria, Roberto Occhiuto

CUTRO – «La Regione Calabria svolgerà tra poco una manifestazione di commemorazione in ricordo delle vittime della strage di Cutro. Abbiamo raccolto in una Glass House i resti del naufragio, i segni di questa tragedia, perché la Calabria non ha dimenticato».

Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, intervistato da TgCom24.

«Sono molto orgoglioso di governare una Regione che l’anno scorso dimostrò all’Italia e all’Europa quanto sia solidale, una terra che è sempre solidale con i migranti. Ogni giorno ne sbarcano tantissimi in Calabria, e i sindaci e le comunità locali li accolgono sempre con spirito di solidarietà e umanità straordinari.

Quando si parla di immigrazione si parla di vite, di vite spezzate. E io come presidente della Regione Calabria vorrei davvero che tutta la comunità politica, al di là delle sensibilità e delle appartenenze, prendesse coscienza che il Mediterraneo non può essere il cimitero dei migranti».

Articolo PrecedenteStrage di Cutro, Bosco e Buccolieri alla manifestazione di commemorazione delle vittime
Prossimo ArticoloA Lamezia Terme l’incontro con il segretario nazionale Cgil Maurizio Landini