Home Politica Elezioni comunali, Granata (Legalità Democratica): «Liste e candidati promuovano la legalità. Contrastare...

Elezioni comunali, Granata (Legalità Democratica): «Liste e candidati promuovano la legalità. Contrastare la corruzione»

«In Calabria nelle prossime elezioni comunali uomini e donne dovranno rappresentare la legalità democratica»

43
0
Maximiliano Granata

COSENZA – In vista delle elezioni amministrative, nei territori comunali calabresi, si deve fare molta attenzione a liste e candidati; si deve, cioè, agire contrastando la corruzione e, quindi, promuovendo la legalità.

E’ il monito del presidente dell’Associazione Legalità Democratica, l’avvocato Maximiliano Granata.

«Il principio di legalità – spiega meglio Granata – rappresenta oggi come non mai la massima garanzia di libertà. Tale principio impone a tutti il pieno rispetto della legge, che è il vero “strumento del popolo”.

La legge può stabilire o modificare, direttamente o indirettamente, i diritti fondamentali dei cittadini e le regole di convivenza e di comportamento.

Secondo Beccaria, “le leggi sono le condizioni, colle quali uomini indipendenti ed isolati si uniscono in società, stanchi di vivere in un continuo stato di guerra e di godere una libertà resa inutile dall’incertezza di conservarla.”

Il principio di legalità è fortemente radicato nel nostro ordinamento giuridico. Si afferma che tutti sono uguali di fronte alla legge. La salvaguardia dal potere dispotico è data dalla divisione dei poteri, il rigore della legge, l’autonomia di chi è deputato a farla rispettare e il suo vincolo al quale anch’egli è subordinato.

La storia, dalla Magna Charta strappata dai baroni inglesi a Giovanni Senzaterra nel 1215 alla Rivoluzione Francese, si configura come un percorso verso la conquista della legge.

Questa conquista richiede il rispetto di tutti i titolari dei diversi poteri e il bilanciamento di questi poteri, l’autoregolazione e, ancor prima e più della rivendicazione del suffragio universale, la conquista della legge.

L’importanza della legalità è fondamentale per il funzionamento di una società. Senza legalità, non c’è società, non c’è stato, non c’è comunità. La legalità è il cemento di ogni convivenza sociale e di ogni organizzazione collettiva. È un bisogno politico, sociale e civile che deve essere condiviso da tutti. La legalità è il fondamento delle libertà e deve essere rispettata da ogni cittadino e da chi è deputato a farla rispettare.

Inoltre, i Comuni, se adeguatamente supportati, possono promuovere la legalità nei propri territori attraverso azioni di contrasto alla corruzione, all’evasione fiscale e al riciclaggio. Queste azioni contribuiscono a aumentare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni.

In Calabria nelle prossime elezioni comunali faremo liste e inseriremo candidati che promuovano la legalità.

Va contrastata la corruzione con uomini e donne che dovranno rappresentare la legalità democratica».

Articolo PrecedenteSmaltimento rifiuti, denunciati i titolari di due autolavaggi nel Crotonese
Prossimo ArticoloManifesti “wanted” a Cosenza, Tilde Minasi: «Azione sciocca e pericolosa che fomenta odio e violenza»