Home Cultura La 14enne Desiree Malizia, finalista di “The Voice Kids”, in concerto al...

La 14enne Desiree Malizia, finalista di “The Voice Kids”, in concerto al Queen di Rende (FOTO)

La giovanissima interprete è stata ospite del concerto di due artisti Giovanni Comite e Francesca Olìa, vocal coach di Desiree

43
0
MONTALTO UFFUGO (Cs) – Brilla sempre più nel cuore della scena musicale la stella in erba di Desiree Malizia, la quattordicenne di Montalto Uffugo superfinalista, lo scorso dicembre di “The Voice Kids“, la seconda edizione del seguitissimo programma di Rai 1 condotto da Antonella Clerici.
Un risultato straordinario, ottenuto grazie anche al “superpass” di Loredana Bertè, la cantante calabrese, mostro sacro della musica leggera italiana, rimasta incantata dalla voce di Desiree, così come continua a stupire tutto il pubblico Desiree con la sua potente voce soul e la sua precoce maturità artistica.
L’ultima occasione è stata la scorsa settimana in concerto al Queen di Rende, dove la
giovanissima interprete è stata ospite del bellissimo concerto di due artisti emergenti, Giovanni Comite e Francesca Olìa, che è anche la vocal coach di Desiree.
Questo evento musicale è stato accolto con grande calore dal pubblico e ha visto la partecipazione anche del giovane talento della dodicenne Anna Celebre, arrivata  sul palco rientrando nei 40 kids su cinquemila aspiranti concorrenti.
A Rende, quindi, un’altra perla nel percorso di Desiree, già così luminoso e ricco di possibilità, grazie al potere senza tempo della musica, guidato da una voce che è veramente un dono da ascoltare.
La giovane voce di Montalto è seguita dall’Associazione Musicale Cantica e, naturalmente, dalla guida della sua vocal coach Francesca Olia e dei genitori, Nico e Giusy, che con attenzione accompagnano quotidianamente la giusta crescita di un’artista talentuosa ma giovanissima.
Articolo PrecedenteUnical, al via l’ammissione anticipata per 4.000 studenti
Prossimo ArticoloRinnovo cariche alla camera penale di Paola “Enzo Lo Giudice”: Giuseppe Bruno presidente