Home Calabria Dossieraggio, Roberto Occhiuto: «Ci sono anche io tra gli attenzionati»

Dossieraggio, Roberto Occhiuto: «Ci sono anche io tra gli attenzionati»

«Trovo davvero odioso che ci possano essere pratiche del genere. Quello che mi stupisce di più è che un finanziere possa fare 10mila accessi a simili banche dati»

25
0

CATANZARO – «Ci sono anche io tra gli attenzionati, ma evidentemente hanno fatto un buco nell’acqua perché non mi pare abbiano trovato informazioni rilevanti che mi riguardano».

Lo ha detto Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria e vice segretario nazionale di Forza Italia, intervenendo a “Tagadà”, su La7.

«Trovo davvero odioso che ci possano essere pratiche del genere. Quello che mi stupisce di più è che un finanziere possa fare 10mila accessi a banche dati che contengono dati sensibili, e il Paese lo sappia perché un ministro, Guiod Crosetto, fa una denuncia.

Ma se il ministro non avesse fatto la denuncia che cosa sarebbe successo? Sarebbero continuati questi accessi? Quante altre volte in passato è accaduto questo?

È davvero sconvolgente che i dati sensibili, peraltro utilizzati dalle nostre istituzioni, siano così vulnerabili. Io immagino che se c’è qualcuno che fa un certo numero di accessi, il sistema informatico che gestisce questi database lo dovrebbe segnalare».

Articolo PrecedenteIllecito smaltimento di rifiuti, tre persone denunciate a Reggio Calabria
Prossimo ArticoloLa Città di Paola continua a mantenere lo status di “Comune riciclone”