Home Calabria Scuole da tutta la Calabria per visitare la città di Catanzaro, esulta...

Scuole da tutta la Calabria per visitare la città di Catanzaro, esulta Borrelli

L’occasione è stata offerta dal tour dell’opera musical La Divina Commedia al Teatro Politeama che ha registrato l’adesione di circa tremila studenti

29
0

CATANZARO (Cs) – «Sono giorni di fermento in città grazie al boom di presenze di scolaresche provenienti da tutta la Calabria che hanno scelto di trascorrere una giornata alla scoperta delle bellezze di Catanzaro».

Lo afferma l’assessore al Turismo Antonio Borelli.

«L’occasione è stata offerta dal tour dell’opera musical La Divina Commedia al Teatro Politeama che ha registrato l’adesione di circa tremila studenti da ogni provincia che, dopo aver assistito allo spettacolo, in buona parte hanno prolungato la propria sosta per visitare anche il Parco della Biodiversità e il Museo storico militare.

E’ stato il caso di oltre cento ragazzi provenienti dall’istituto scolastico di Bova Marina, che hanno colto l’opportunità di scoprire le bellezze del nostro territorio contattando direttamente il gruppo dell’associazione Artemide per organizzare un tour guidato all’interno del grande polmone verde con le sue peculiarità naturalistiche e artistiche, facendo sosta al museo specialistico che custodisce cimeli, armi e divise relativi in un percorso dall’età napoleonica alla Seconda guerra mondiale.

Davvero un ottimo esempio di come, con piccoli sforzi ed una positiva sinergia, si possa fare marketing territoriale promuovendo la conoscenza della città e dei suoi contenitori culturali e dando la possibilità anche alle attività commerciali di fare indotto.

L’amministrazione comunale, in questo senso – conclude Borelli – può svolgere il proprio ruolo di coordinamento facilitando l’incontro e il dialogo tra le diverse realtà che operano nel campo dell’offerta culturale e turistica e costruendo, così, una strategia integrata di interventi mirati a valorizzare il territorio e il suo patrimonio e ad intercettare fette di visitatori sempre più ampie».

Articolo PrecedentePremio 8 Marzo: insignite otto donne che rendono onore alla città di Reggio Calabria
Prossimo ArticoloConsegnata la “Casa delle Donne”, struttura residenziale realizzata in un bene confiscato ai clan