Home Cronache Deteneva una serra indoor di cannabis in camera da letto: arrestato dalla...

Deteneva una serra indoor di cannabis in camera da letto: arrestato dalla Polizia di Stato

Tre boccacci muniti di sofisticati sistemi per assicurare il sottovuoto e contenenti diverse tipologie di marijuana

33
0

VIBO VALENTIA – Nel corso di mirati servizi della Polizia di Stato dedicati al contrasto al traffico di sostanze stupefacenti e psicotrope, in data 6 marzo scorso, personale della Squadra Mobile di Vibo Valentia ha sottoposto a controllo un soggetto sospettato di detenere della droga pronta per essere smerciata presso la sua abitazione situata lungo la c.d. “Costa degli Dei”.

Gli investigatori, con l’ausilio di personale dell’Unità Cinofila dell’U.P.G. e S.P. della Questura, hanno effettuato la perquisizione presso l’abitazione dell’uomo rinvenendo all’interno della sua camera da letto una vera e propria area dedicata alla coltivazione indoor di piante di cannabis.

Infatti, all’interno di una piccola serra dotata di autonomi sistemi di ventilazione e riscaldamento, utile ad assicurare l’essiccazione delle infiorescenze, sono state sequestrate diverse piantine in fase prossime alla raccolta della sostanza stupefacente, oltre al materiale per la concimazione e la piantumazione della canapa.

Sono stati rinvenuti, inoltre, 3 boccacci, muniti di sofisticati sistemi per assicurare il sottovuoto, contenenti diverse tipologie di sostanza stupefacente del tipo marijuana, per un peso complessivo di circa 350 grammi, oltre a svariato materiale finalizzato alla suddivisione in dosi ed al confezionamento della droga.

Sulla scorta di quanto emerso dall’attività di polizia giudiziaria, esperita sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Vibo Valentia, l’uomo è stato tratto in arresto in flagranza di reato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Dopo la convalida dell’arresto l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di residenza, con obbligo di permanenza domiciliare in orario notturno.

Articolo PrecedenteL’Ordine delle Professioni infermieristiche anticipa l’apertura del centro di simulazione
Prossimo ArticoloIn consiglio comunale la discussione sulla messa in sicurezza della rotatoria bivio San Lucido