Home Calabria Il pronto soccorso dell’Annunziata sta scoppiando: l’ospedale produce poco. Arriva il commissario

Il pronto soccorso dell’Annunziata sta scoppiando: l’ospedale produce poco. Arriva il commissario

Occhiuto ha «nominato un commissario che ha un’importante esperienza al quale ho dato degli obiettivi prioritari tra cui il pronto soccorso e il Cup. Diamogli tempo perché sono convinto che tra qualche mese i risultati del suo lavoro saranno evidenti»

183
0
Il governatore Roberto Occhiuto

All’Annunziata di Cosenza non va bene. A denunciarlo è stato il presidente della regione Calabria e commissario ad acta per la sanità, Roberto Occhiuto durante un vertice tenuto in Prefettura a Cosenza, con il prefetto Vittoria Ciaramella, convocato per discutere soprattutto dello stato di avanzamento dei lavori del nuovo ospedale della sibaritide.

Per Occhiuto, il nosocomio cosentino «produce poco, e soprattutto offre poca sanità per i cittadini della provincia». Senza considerare che ha «un pronto soccorso che scoppia».

Ecco perché Occhiuto ha «nominato un commissario che ha un’importante esperienza al quale ho dato degli obiettivi prioritari tra cui il pronto soccorso e il Cup. Diamogli tempo perché sono convinto che tra qualche mese i risultati del suo lavoro saranno evidenti».

In merito all’ospedale della sibaritide, il presidente ha sottolineato: «Abbiamo concordato questo incontro al fine di verificare quale sia lo stato dell’arte su quest’opera indispensabile per la sanità della regione e vorrei fosse segno tangibile del nuovo corso di questo governo regionale. Ho fatto diversi sopralluoghi e so che l’impresa che è subentrata alla precedente per concludere i lavori lo ha fatto con un progetto economico- finanziario che va rimodulato. Chiaramente il mio compito è fare tutto ciò che si possa fare, rispettando la legge, per arrivare alla conclusione dei lavori nei tempi previsti».

In merito all’ultimo tavolo Adduce (tavolo di monitoraggio interministeriale), Occhiuto ha riferito: «Che io non abbia un buon rapporto con la signora Adduce credo sia evidente a tutti. Questo tavolo ha scelto per dodici anni i commissari e sub commissari che hanno descritto una sanità in deficit, perché non hanno riconciliato i conti, io l’ho fatto in un solo anno. Certo, quando scelgo un commissario per un’azienda sanitaria non lo chiedo a nessuno».

 

 

Articolo PrecedenteMassacrato di botte: identificati i balordi del “branco” scaleoto
Prossimo ArticoloOmicida incastrato dalla telecamera del cacciatore installata sul cappellino