Home Calabria Scritte anarchiche sul monumento di piazza Crea a Crotone

Scritte anarchiche sul monumento di piazza Crea a Crotone

Un collegamento con la vicenda del militante insurrezionalista Alfredo Cospito

154
0
La scritta anarchica sul monumento di Crotone

Imbrattato da anarchici il monumento di piazza Claudio Crea a Crotone. Oltre alla A cerchiata con vernice spry nera, simbolo di cellule della galassia anarchica, i delinquenti, allo stato ignoti, hanno riportato sul monumento la scritta “Alfredo Libero”, riferita al caso di Cospito, che dal 41bis verrà trasferito al carcere di Opera a Milano per via del suo precario stato di salute, determinato dallo sciopero della fame.

Cospito, com’è noto, è un militante anarchico insurrezionalista che sta scontando una pena di 10anni e otto mesi di reclusione per aver gambizzato un dirigente della Ansaldo e per altri reati.

Sul grave episodio stanno indagando gli agenti della Digos della Questura di Crotone.

Il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, si è così espresso sul grave episodio: “L’imbrattamento della statua in via Crea è un atto vandalico reso ancora più vergognoso dal fatto che è stato compiuto su una statua che rende onore alla memoria degli ex internati nei campi di concentramento e di sterminio nazisti. Anche lo sfregio sul tricolore è un ulteriore segnale della bassezza morale di chi lo ha compiuto. Una statua che, tra l’altro, è allocata vicino ad una scuola. Un gesto vile – continua – così come quello compiuto alla targa apposta per il ricordo dei Martiri delle Foibe, che sarà sostituita. Così come sarà ripristinata la statua di via Crea. Siamo certi che le forze dell’ordine, che sono già al lavoro, sapranno individuare i responsabili. Resta l’amarezza di un atto che offende una intera comunità che si dissocia da questi gesti ignobili”.

Articolo Precedenteuomo con le gambe amputate ucciso dalla polizia
Prossimo ArticoloLa minoranza d’Amantea: «Dal sindaco chiacchiere, mistificazioni e menzogne»