Home Calabria Acqua non potabile nel quartiere Parco dei Principi di Catanzaro

Acqua non potabile nel quartiere Parco dei Principi di Catanzaro

 Il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, con un’ordinanza contingibile e urgente ha disposto il divieto dell’utilizzo dell’acqua per scopo potabile di tutta la parte della rete comunale nel quartiere Parco dei Principi, via Parentela, via Rito, via Spadea, via Ortona, via Conti di Loritello

173
0
Una veduta di Catanzaro
 Il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, con un’ordinanza contingibile e urgente ha disposto il divieto dell’utilizzo dell’acqua per scopo potabile di tutta la parte della rete comunale nel quartiere Parco dei Principi, via Parentela, via Rito, via Spadea, via Ortona, via Conti di Loritello fino al ripristino delle condizioni di conformità.
L’ordinanza del primo cittadino si lega all’esito delle analisi odierne effettuate dalla ditta di Gestione della Rete Idrica Comunale in via Giovanni Spadea.
Il prelievo realizzato sui campioni di acqua destinati al consumo umano, infatti, ha dato esito sfavorevole e ha indotto il sindaco Fiorita a ordinare il divieto dell’utilizzo a tutela della salute pubblica e di interrompere immediatamente l’erogazione delle fontane interessate.

In particolare, l’acqua non dovrà essere utilizzata per uso alimentare, lavaggio e preparazione degli alimenti, igiene orale, lavaggio stoviglie o utensili da cucina, lavaggio apparecchiature sanitarie, lavaggio oggetti per l’infanzia (biberon, contenitori pappe, ecc.). Potrà invece essere usata per la pulizia dell’abitazione e il funzionamento degli impianti sanitari e per l’igiene della persona con l’esclusione dell’igiene orale e degli scopi sopra elencati. 

Il primo cittadino ha disposto che gli uffici comunali diano avvio alle indagini necessarie per determinare la causa della non potabilità e, successivamente, ne diano comunicazione all’Asp di Catanzaro per effettuare ulteriori controlli. L’ordinanza avrà efficacia fino a revoca a seguito della dichiarazione di potabilità dell’acqua da parte dell’Asp.

Articolo PrecedenteScissione Amantea-Campora: “Non cantate ancora vittoria”
Prossimo Articolo