Home Calabria MetroCity alla Bit di Milano, eccellenze della Biennale dello Stretto e la...

MetroCity alla Bit di Milano, eccellenze della Biennale dello Stretto e la Varia di Palmi

La seconda conferenza è programmata per lunedi 13 febbraio alle 11.30 presso lo stand allestito da Palazzo Alvaro

108
0
Calabresi alla Bit di Milano
REGGIO CALABRIA – Il secondo appuntamento per la Città Metropolitana alla “Bit 2023” sarà interamente dedicato al turismo culturale, attraverso il racconto di due grandi eventi che affondano la propria filosofia fin dentro le radici del territorio per proiettarsi ad affrontare e vincere le sfide del futuro.

Il 13 febbraio, alle ore 11.30, lo stand allestito a “FieraMilanoCity” ospiterà la conferenza dal titolo “Città Metropolitana di Reggio Calabria, Parco Culturale al Centro del Mediterraneo. La Tradizione della Varia di Palmi, Patrimonio Unesco, e l’Innovazione della Biennale dello Stretto”. Attraverso le due manifestazioni di portata internazionale, dunque, si presenterà l’offerta di eventi culturali che rappresentano la Città Metropolitana come un vero e proprio Parco Culturale in grado di connettere antico e contemporaneo, tradizione e innovazione. Il visitatore, quindi, si potrà pienamente immergere nella storia e nella cultura dei luoghi così da vivere, appieno, il territorio.

All’iniziativa prenderanno parte Carmelo Versace, sindaco facente funzioni della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Giuseppe Ranuccio, sindaco del Comune di Palmi e delegato al Turismo della Città Metropolitana, Paolo Brunetti, sindaco facente funzioni del Comune di Reggio Calabria, Filippo Quartuccio, Consigliere della Città Metropolitana di Reggio Calabria delegato alla Cultura, Beni Culturali, Politiche comunitarie, internazionali e del Mediterraneo, Irene Calabrò, assessora alla Cultura del Comune di Reggio Calabria. Il confronto sarà arricchito dalla qualificata presenza di Alfonso Femia e Francesca Moraci, ideatori e curatori della Biennale dello Stretto.

Articolo PrecedenteLa Casa delle Donne nei locali confiscati ai clan, confronto tra Amministrazione e associazioni
Prossimo ArticoloBosco: “Talerico in Regione, nostra maggioranza raffozata”