Home Calabria Il manager dell’accademia di cucina: “Alla farina d’insetti preferiamo ben altro”

Il manager dell’accademia di cucina: “Alla farina d’insetti preferiamo ben altro”

"Custodi della Tradizione": l'accademia di cucina di Corrado Rossi e le sue tante aziende partner, i veri "custodi della tradizione"

176
0
Corrado Rossi

COSENZA – Corrado Rossi, manager dell’accademia di cucina, ha un “incrediente” segreto che ha portato al suo successo: “cucina del territorio, qualità e amore per la nostra terra“. Altro che farina d’insetti.

Dal corso di cucina ai servizi di catering nel cuore di Cosenza: “Trasmettiamo la tradizione del fare tutto a mano, dalla pasta fresca agli impasti per pane e pizza, come facevano le nostre nonne”, spiega Corrado Rossi, manager e fondatore della Maccaroni Chef Academy, Accademia di cucina che ormai da diversi anni si occupa di formare gli appassionati a 360 gradi.

La cucina è in continua evoluzione ma lunge da noi utilizzare tutto ciò che non è Bio e a Km0. Siamo distanti dalle decisioni degli organismi sovranazionali che tutto fanno tranne che tutelare il “Made in Italy“, alla farina d’insetti preferiamo ben altro”.

“Le nostre aziende partner sono i veri “custodi della tradizione”, spiega Rossi, ed è proprio il caso di dirlo “Dal Pollino allo stretto” passando dal Panificio di Cuti di Rogliano al Fagiolo Poverello Bianco dell’Azienda “Terra e Gusto” di Mormanno, dalla passata “da Nunna” dell’Azienda Sapori Antichi alla Sardellina del Laboratorio “Lucchetta” di Ciró Marina, dalla nduja di Spilinga dell’Azienda “Bellantone” alla cipolla Rossa di Tropea Caramellata di Delizie Vaticane all’olio d’oliva dell’azienda Minisci. Più che un insegnamento il nostro è un “educazione al cibo”, quello sano, trasmettiamo per non far dimenticare che la nostra amata terra ha tanto da offrire”.

È partito da gennaio il ricco calendario di corsi di formazione presso la sede di via Minzoni, Cosenza, ed è subito “sold out” per molti corsi.

Gli studenti? Numerosi sono soprattutto i professionisti che nella vita si occupano di tutt’altro! Non esiste lo studente “modello” basta solo avere tanta curiosità e passione.

Novità del 2023, oltre ai corsi già presenti di pasta fresca, cucina tradizionale e pizzeria, sono i corsi di rosticceria: un vero e proprio laboratorio di contaminazione tra la tradizione siciliana e quella calabrese.

Articolo PrecedenteIl capomafia Francesco Muto lascia il carcere di Sassari e torna nella sua Cetraro
Prossimo Articolo“Dal sindaco De Lorenzo nessuna risposta sul futuro dell’ospedale”